Lingua

Article

June 29, 2022

La lingua è una sorta di sistema di comunicazione composto, che include principalmente la sua formazione, acquisizione, mantenimento e applicazione, in particolare la corrispondente capacità umana. Una certa lingua è un esempio specifico di questo tipo di sistema. Oltre alla comunicazione, anche la lingua è una componente importante dell'identità di una persona e una delle componenti principali di una cultura. La linguistica è lo studio scientifico del linguaggio. Il dibattito sulla filosofia del linguaggio, come se il vocabolario possa esprimere l'esperienza, può essere fatto risalire almeno a Gorgia e Platone nell'antica Grecia. Alcuni pensatori rappresentati da Rousseau credevano che il linguaggio avesse origine dall'emozione, mentre Kant credeva che avesse origine dalla speculazione razionale e logica. I filosofi del XX secolo come Wittgenstein sostenevano che la filosofia fosse essenzialmente lo studio del linguaggio. Linguisti famosi includono Ferdinand de Saussure e Noam Chomsky. Si stima che ci siano circa 5000 a 7000 tipi di lingue umane.Poiché la differenza tra lingua e dialetto è difficile da definire, è difficile avere statistiche accurate. Il linguaggio naturale è spesso espresso nella lingua orale o dei segni, ma qualsiasi lingua può essere espressa mediante stimolazione sonora (come il fischio), visiva (come la lingua dei segni) o tattile (come il braille). La semiotica descrive questo fenomeno come indipendente dalla modalità. Secondo la definizione di linguaggio e significato nella filosofia del linguaggio, in senso lato, "linguaggio" può riferirsi alla capacità cognitiva di apprendere e utilizzare il complesso sistema di comunicazione, può anche descrivere l'insieme di regole che costituiscono tale sistema, e può anche riferirsi alla generazione di regole linguistiche (produrre) una raccolta di parole e frasi. Tutte le lingue si affidano a processi simbolici per collegare segni e significati specifici. La lingua parlata, la lingua dei segni e le lingue tattili hanno tutte sistemi fonologici per combinare i segni in parole o morfemi, e ci sono sistemi grammaticali per combinare parole e morfemi in frasi ed espressioni. Il linguaggio umano è creativo e mutevole, ed è interamente dipendente dalle abitudini sociali e dall'apprendimento. La complessa struttura del linguaggio rende la sua gamma esprimibile più ampia di qualsiasi sistema di comunicazione animale conosciuto. Secondo la psicologia, il linguaggio è nato dalla capacità della razza umana di formare una teoria della mente e dall'intenzione di condividere, per poi evolversi gradualmente dal suo sistema di comunicazione originale. Questo periodo di sviluppo è più o meno lo stesso del periodo di espansione del cervello umano.Molti linguisti ritengono che la struttura del linguaggio si sia evoluta a causa di determinate funzioni comunicative e sociali. Ci sono molte parti del cervello umano che elaborano il linguaggio, ma principalmente nell'area di Broca e nell'area di Wernicke. L'acquisizione del linguaggio umano viene appresa attraverso l'interazione sociale nella prima infanzia e i bambini possono parlare fluentemente a circa tre anni. L'uso della lingua è profondamente radicato nella cultura umana. Pertanto, oltre alla comunicazione, la lingua ha anche molti scopi sociali e culturali, come il rafforzamento dell'identità di gruppo e della classe sociale, nonché l'ordinamento sociale e l'intrattenimento. Il linguaggio si evolverà e si dividerà nel tempo. La sua storia evolutiva può essere costruita per confronto con le lingue moderne: determinare quali caratteristiche della lingua ancestrale esistono dalla lingua moderna, e quindi sopravvivere nella successiva fase di sviluppo della lingua. Un gruppo di lingue che hanno un antenato comune è chiamato famiglia linguistica. Le lingue indoeuropee sono le lingue più parlate oggi e i suoi membri principali sono inglese, russo e hindi. La famiglia linguistica sino-tibetana comprende dialetti cinesi, tibetani, bodo, ecc. Le lingue asiatiche e africane includono l'arabo, il somalo e l'ebraico. Ci sono swahili, zulu e centinaia di altre lingue africane nel ramo bantu. La famiglia linguistica malese-polinesiana comprende indonesiano, malese, tagalog e centinaia di lingue in tutto il Pacifico. La famiglia linguistica dravidica è distribuita principalmente nell'India meridionale, tra cui Tamil e Telugu. Il mondo accademico ritiene che entro il 2100 si estinguerà dal 50% al 90% della lingua parlata esistente.

Definizione

La parola "lingua" oggi è una traduzione di "lingua" in inglese o "lingua" in francese. Potrebbe derivare dall'originale indoeuropeo *dn̥ǵʰwéh₂s (lingua, parlare, lingua), latino "lingua" (lingua, lingua ) o "Lingua" in francese antico. A volte "linguaggio" si riferisce anche a codici, password o altri sistemi di comunicazione creati artificialmente, come linguaggi di programmazione o linguaggi artificiali. In questo senso, il linguaggio formale è diverso dal linguaggio umano innato: è un sistema di notazione per codificare e decodificare le informazioni. Questa voce si concentra principalmente sulle lingue naturali studiate in linguistica. In cinese, una persona parla da sola e le due rispondono parlando.