America

Article

August 11, 2022

Gli Stati Uniti d'America (inglese: United States of America), indicati come gli Stati Uniti (USA/US), sono l'unica superpotenza al mondo oggi. È una repubblica federale composta da 50 stati, Washington, DC, cinque territori autonomi e isole esterne. Gli Stati Uniti sono uno dei paesi più potenti nella lunga storia del mondo, soprattutto dopo la disintegrazione dell'Unione Sovietica alla fine del 1991, sono stati ampiamente considerati come l'unica superpotenza al mondo oggi, e il numero del mondo uno in economia, esercito, istruzione, ricerca scientifica, aerospaziale, tecnologia medica e tecnologia dell'informazione Paese forte. I 48 stati e distretti federali degli Stati Uniti continentali si trovano nell'America settentrionale centrale, confinando con l'Oceano Atlantico a est, con il Canada a nord e con il Messico e il Golfo del Messico a sud. La terraferma si trova nelle zone temperate e regioni subtropicali. L'Alaska si trova nel nord-ovest del continente nordamericano, il Canada a est e la Russia attraverso lo stretto di Bering a ovest; le Hawaii si trovano nelle isole dell'Oceania nel mezzo dell'Oceano Pacifico. Gli Stati Uniti hanno anche molti territori e isole d'oltremare nei Caraibi e nel Pacifico. Inoltre, essendo l'esercito più potente del mondo nel suo insieme, l'esercito degli Stati Uniti ha anche molte basi militari all'estero in molti paesi e regioni in tutto il mondo. Gli Stati Uniti hanno una superficie di oltre 9,83 milioni di chilometri quadrati, ufficialmente 9.833.520 chilometri quadrati, posizionandosi al terzo o quarto posto nel mondo; allo stesso tempo, ha una popolazione di quasi 330 milioni, che lo rende il terzo più popoloso paese nel mondo. Gli Stati Uniti sono il paese sviluppato più popoloso del mondo, con un gran numero di immigrati provenienti da tutto il mondo e una delle nazioni e delle culture più diverse al mondo. Il terreno e il clima degli Stati Uniti sono complessi e diversificati e ospitano una varietà di animali selvatici. Più di 15.000 anni fa, gli antichi indiani migrarono dall'Asia al continente nordamericano. L'Europa iniziò a colonizzare il Nord America nel XVI secolo. Gli attuali Stati Uniti iniziarono in 13 colonie americane britanniche sulla costa orientale. Dopo la Guerra dei Sette Anni in Europa, la disputa tra il Regno di Gran Bretagna e le sue colonie si fece più intensa, che alla fine portò allo scoppio della Rivoluzione americana nel 1775. Il 4 luglio 1776, le colonie impegnate nella guerra di indipendenza con la Gran Bretagna inviarono rappresentanti per emettere congiuntamente la "Dichiarazione di indipendenza". La guerra terminò nel 1783. Il Regno di Gran Bretagna riconobbe l'indipendenza di queste 13 colonie nordamericane dalla giurisdizione e firmò con loro il Trattato di Parigi. Questa guerra è stata anche la prima guerra indipendente a staccarsi con successo da un impero coloniale europeo. Nel 1781, i "Regolamenti della Confederazione" furono approvati nei 13 stati costituenti la Confederazione, formando l'Assemblea Confederata. Nel 1787 fu finalizzata la "Costituzione degli Stati Uniti d'America" ​​​​e gli "Stati Uniti d'America" ​​furono trasformati in un sistema federale e fu istituito il governo federale. Nel 1791 furono approvati dieci emendamenti costituzionali chiamati collettivamente Bill of Rights, che garantivano i diritti civili fondamentali. Dal 19° secolo, il governo federale degli Stati Uniti ha ampliato vigorosamente il suo territorio rimuovendo con la forza i nativi, conquistando e acquistando.Mentre riconosceva gradualmente il territorio ampliato come un nuovo stato, nel 1848 il territorio degli Stati Uniti aveva attraversato l'intero continente nordamericano. La guerra civile scoppiata nella seconda metà del XIX secolo ha posto fine al sistema di schiavitù un tempo legale. Alla fine del XIX secolo, gli Stati Uniti avevano esteso il proprio territorio alle Hawaii nell'Oceano Pacifico. Spinta dalla rivoluzione industriale, anche l'economia degli Stati Uniti ha iniziato a prosperare da allora. La successiva vittoria nella guerra ispano-americana ha portato le forze americane nei Caraibi e nel Pacifico occidentale; la partecipazione alla prima guerra mondiale ha posto le basi per il suo ruolo di forza militare globale. Nonostante abbiano vissuto la Grande Depressione negli anni '30, gli Stati Uniti sono emersi come superpotenza dopo la vittoria nella seconda guerra mondiale. In qualità di membro permanente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, gli Stati Uniti sono il primo paese al mondo a sviluppare armi nucleari e l'unico paese che le ha impiegate in un vero combattimento. Dopo la guerra, gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica si impegnarono per decenni in una guerra fredda: la corsa allo spazio al suo apice portò al successo del primo programma di sbarco sulla luna dell'umanità. Dopo la disintegrazione dell'Unione Sovietica nel 1991, gli Stati Uniti sono diventati l'unica superpotenza al mondo per trent'anni. Essendo un paese altamente sviluppato, gli Stati Uniti sono il primo importatore e il secondo esportatore di materie prime al mondo, il suo PIL è il primo al mondo per tassi di cambio internazionali e il secondo per potere d'acquisto in media. In termini di indicatori di performance socioeconomica come stipendio nazionale medio, indice di sviluppo umano, prodotto interno lordo pro capite e produttività pro capite, gli Stati Uniti occupano una posizione di primo piano nel mondo. L'economia degli Stati Uniti è entrata nell'era postindustriale e l'industria dei servizi ha assunto un ruolo di primo piano nell'economia, classificandosi al primo posto nel mondo. Allo stesso tempo, anche la scala della sua industria manifatturiera è estremamente ampia, classificandosi nel mondo.