Moglie

Article

August 11, 2022

Moglie (Nom: 𡞕; inglese: moglie), secondo i caratteri cinesi come Concubina (妻子) o Phu (婦), è un sostantivo per chiamare una donna che ha un ruolo legale in un matrimonio. Questo nome è ancora mantenuto per la donna anche se i due sono separati, ma scadrà ufficialmente quando verrà condotto il divorzio. I diritti, le responsabilità e lo status giuridico della moglie nei confronti del marito sono previsti dalle leggi in materia, così come da alcune norme religiose. Per molte culture, "Moglie" ha solo una persona e un marito può avere un'altra moglie solo se quella moglie è morta o divorziata. Le donne che hanno una relazione emotiva con il marito, nella società europea sono chiamate amanti, e nella società dell'Asia orientale, Tie (妾) - spesso considerata inferiore alle schiave. Tuttavia, il figlio della padrona è considerato illegittimo e non ha diritto all'eredità, mentre mio figlio è ancora capace. Inoltre, ci sono ancora casi di avere più di una moglie, che si chiama celibato (平妻) (o poligamia).

Etimologia

La parola 「"Moglie"」 nel vietnamita moderno viene trasformata nella parola vietnamita originale「*-bəːʔ」. La parola vietnamita originale「*-bəːʔ」 deriva dall'antica pronuncia cinese di una parola cinese scritta in kanji come「婦」. Il kanji 「婦」 ha il suono standard sino-vietnamita moderno come 「"Sub". William H. Baxter e Laurent Sagart restaurarono l'antica pronuncia cinese di 「婦」 come 「*mə.bəʔ」. In Europa, la parola 「"Moglie"」 deriva dalla parola proto-germanica 「wībam」, che significa "Donna". Nell'inglese medio, la parola è cambiata in 「Wif」, comune a "Woman or wife", che è correlata al sostantivo tedesco moderno 「Weib」 e al danese moderno 「viv」. In origine la parola 「"Moglie"」 significa semplicemente donne, indipendentemente dal fatto che siano sposate o meno, espresse attraverso due sostantivi 「"Levatrice"; significa levatrice」 e 「"Pescetrice"; significa signora della pescheria」.

Concetto

La parola "moglie" della cultura cinese può essere vista come la prima registrata nel sistema di parole Yijing (易經系辭): 「"L'uomo è una meraviglia, chiunque può vedere una moglie"; 」. Anticamente concubina si riferiva alla moglie o al figlio maggiore. Più tardi durante la dinastia Song, questa frase si riferiva gradualmente al matrimonio della famiglia di un uomo. Nell'antica Cina, oltre a Thi, c'erano anche una serie di altre frasi nominali per moglie. Come nei tempi antichi come la dinastia Zhou, gli uomini chiamavano le loro mogli opposte Chèo Jing (拙荊) o Neiren (內人) e chiamavano le proprie mogli Niangzi (娘子). La frase Old Lady (老婆) risale alla dinastia Tang. Inoltre, molte regioni hanno anche dialetti da chiamare mogli, come la Cina avrà parole come: Taitai (太太), Nei Zi (内子), Taizi (太座), Nuong (娘), Mother ( ()母; questo è Lingua min, originariamente Mo某)... In cui la frase "Thai Thai" risale alla dinastia Zhou, dalle mogli del re Chu Thai, Quy Lich e del re Chu Van, rispettivamente Thai Khuong e Thai Nham e Thai Tu, che si chiama Tam Thai (三太). Nella cultura europea, quando una donna si sposa, cambia il suo cognome originale in suo marito, questa è l'influenza del concetto di "Donne".