Leggenda

Article

August 15, 2022

I miti, noti anche come miti, sono creazioni dell'immaginario collettivo di tutto il popolo, che riflettono generalizzazioni della realtà sotto forma di divinità personificate o esseri con anime, che, sebbene soprattutto, per quanto straordinarie, sono ancora pensate e credute dalle menti umane primitive di essere completamente reale.

Caratteristiche

Sebbene i miti esistano come storie sul mondo, non sono tanto un genere di parole, ma come certi concetti e simboli sul mondo. Inoltre, i sentimenti mitologici in generale non si esprimono solo nelle storie ma anche in altre forme come azioni (riti, riti, comandamenti), canti, danze, ecc. Le caratteristiche dei miti sono più evidenti nella cultura primitiva, dove la posizione dei miti nella coscienza pubblica può essere equiparata alla "cultura spirituale" o "scientifica" dei tempi moderni. . Nella vita delle comunità umane primitive, il mito è un sistema attraverso il quale le persone percepiscono e descrivono il mondo mediante simboli (di quel sistema). Pertanto, il mito può essere considerato come la coscienza composita della società primitiva. Più avanti nel processo storico, anche se i miti sono stati suddivisi in altre forme di coscienza sociale come la religione, l'arte, la letteratura, la scienza, il pensiero politico, ecc., queste forme sono state ancora conservate nel processo storico.le una serie di modelli mitologici, strutturato, riciclato per incorporare nuove strutture.

Mitologia

Nella scienza della ricerca, della raccolta e dell'interpretazione di miti e miti, gli scienziati hanno incontrato alcune difficoltà quando non sono stati in grado di stabilire i limiti dei sistemi mitologici. Spesso tali limitazioni sono associate alla menzione di esseri soprannaturali nell'opera (divini, eroici, demoniaci, ecc.). Secondo questa interpretazione, è solo necessario sottolineare nell'opera che ci sono nomi e immagini di miti (come dei ed eroi nella letteratura greca antica, nella letteratura europea medievale). Inoltre, può essere utilizzato un criterio strutturale, poiché la maggior parte della portata dei miti ha materiale dalla vita umana ma viene selezionata e assegnata a semantiche specifiche che si trovano solo in contesti mitologici, come parti umane: testa, occhi, genitali ecc.; animali: leone, serpente, aquila; specie arboree: quercia, baniano, areca, riso; forme simboliche: numeri, cerchio, croce, ciambella, ecc.). Nei suoi sforzi per scoprire la natura dei miti, lo studioso tedesco E. Cassirer ha analizzato i miti come "forme simboliche" e ha affermato che in determinate fasi dello sviluppo umano, i miti sono sistemi, l'unico universale attraverso il quale si percepisce il mondo nei suoi termini . Seguendo questo spirito, i ricercatori russi si sono concentrati sulla comprensione della visione generale del mondo dei miti. Inoltre, c'è la tendenza a mettere i miti nel contesto del comportamento di gruppi di persone, a esaminare i miti come un sistema modellato nella mente degli individui che hanno formato un gruppo.

Miti e Letteratura

I miti sono abbastanza vicini