Shinano (portaerei giapponese)

Article

May 25, 2022

Shinano (giapponese: 信濃) era una portaerei della Marina imperiale giapponese durante la seconda guerra mondiale. Prende il nome dalla prefettura di Shinano, un'ex prefettura del Giappone. Originariamente era stata costruita come la terza di cinque corazzate di classe Yamato pianificate.

Progettazione e produzione

La chiglia di Shinano fu posata nel giugno 1940 presso lo Yokosuka Navy Yard, ma la sua costruzione fu interrotta nell'estate del 1941 per concentrare manodopera e risorse per l'imminente guerra. Dopo perdite catastrofiche nella battaglia di Midway, i giapponesi decisero di convertire Shinano in una portaerei. La conversione dello Shinano si basava principalmente su armature molto pesanti. Ad esempio, il ponte di volo è stato progettato con 17.700 tonnellate di acciaio, sufficienti per resistere a una bomba da 450 kg (1.000 libbre). Con un dislocamento completo di quasi 72.000 tonnellate, è stata la più grande portaerei mai costruita fino all'introduzione della super-portaerei USS Enterprise nel 1961. Shinano è stata progettata come una portaerei di supporto, utilizzando i suoi ampi cantieri meccanici e abbondanti riserve di carburante per l'esercizio di aeromobili a bordo di altri vettori. Aveva una piccola forza aerea tutta sua, ma aveva un gran numero di aerei nel bunker per sostituire quelli persi sulle altre portaerei. L'esistenza della nuova portaerei è stata tenuta segreta. Un'alta recinzione fu eretta su tre lati della darsena dove fu costruita e le persone coinvolte nei lavori di conversione furono confinate nel cortile. Severe punizioni, compresa la pena di morte, erano riservate a chiunque avesse detto una parola sulla nuova portaerei della Marina giapponese. Di conseguenza, Shinano è l'unica nave capitale costruita nel 20° secolo che non è mai stata fotografata ufficialmente durante la costruzione. In tali condizioni, Shinano è stata varata il 5 ottobre 1944 ed è stata nominata ufficialmente l'8 ottobre. Ha lasciato il cantiere per lo shakedown l'11 novembre 1944 e fu commissionato il 19 novembre.

Cronologia attività

Il 28 novembre, Shinano salpò per Kure per ripararsi e fu scortato da tre cacciatorpediniere. Il capitano Toshio Abe comandava un equipaggio di 2.176 ufficiali e marinai. Inoltre, ci sono 300 lavoratori dei cantieri navali e 40 dipendenti civili. Abe tendeva a scegliere di viaggiare di notte dopo aver appreso che non c'era protezione dall'aria durante il giorno; mentre al comando dei cacciatorpediniere chiesero di essere spostati durante il giorno, adducendo la stanchezza dell'equipaggio (avevano appena assistito alla battaglia del Golfo di Leyte) e la necessità di riparazioni urgenti. . Tuttavia, Abe sentiva che passare in pieno giorno senza supporto aereo era un invito al disastro. Il comando militare giapponese aveva grandi speranze per lo Shinano, sperando che potesse cambiare le sorti di un conflitto in cui i giapponesi erano ora chiaramente sconfitti. In effetti, gli davano così tanta importanza che Abe lo era