Verdura

Article

October 4, 2022

Verdura, un tempo conosciuta anche come la pin (dal francese: légume), è un nome comune per le parti di una pianta che vengono utilizzate dall'uomo o dagli animali per il cibo. Questo significato è ancora comunemente usato e si applica alle piante con parti commestibili, inclusi fiori, frutti, steli, foglie, radici e semi. La definizione secondaria della parola non è uniforme tra culture e cucine diverse. In generale, le verdure potrebbero non includere frutta, fiori, noci e cereali, ma includere frutti deliziosi come pomodori e zucchine, fiori come broccoli e semi come i fagioli. In vietnamita, la parola Nom ha le radici 蒌 e 蔞, che possono essere lette entrambe come verdure. All'inizio, le verdure furono raccolte in natura dagli antichi e iniziarono a essere coltivate in alcune parti del mondo, forse tra i 10.000 e i 7.000 anni aC, quando si sviluppò per la prima volta lo stile di vita agrario. . Inizialmente, venivano coltivate varietà locali, ma nel tempo il crescente commercio ha portato colture esotiche da altrove per la coltivazione domestica. Attualmente, la maggior parte degli ortaggi può essere prodotta in tutto il mondo, purché il clima sia favorevole, e dove le condizioni sono meno adatte è ancora possibile coltivare in ambiente protetto. La Cina è il più grande produttore di verdure al mondo e ha un baratto globale di prodotti agricoli, attraverso il quale i consumatori possono acquistare verdure importate da paesi lontani. La scala di produzione varia da agricoltori autosufficienti per i propri bisogni alimentari, ad aziende agricole che monocoltivano una coltura con una vasta area. Nel processo produttivo dipende dal tipo di ortaggio, ma sostanzialmente dopo la raccolta ci sono le fasi di cernita, conservazione, lavorazione e commercializzazione. Le verdure possono essere consumate crude (verdure crude) o cotte, svolgendo un ruolo importante nell'alimentazione umana, perché le verdure sono povere di grassi e carboidrati, ma ricche di vitamine, minerali e fibre. Molti nutrizionisti incoraggiano le persone a includere più frutta e verdura fresca nel loro menu quotidiano, cinque o più porzioni in un giorno.

Termini

La definizione esatta di "vegetale" non è uniforme, semplicemente perché molte parti della pianta sono usate come cibo in tutto il mondo: radice, gambo, foglia, fiore, frutto, seme. La definizione più ampia risiede nel suo uso nella forma aggettivo, che significa "sostanza di origine vegetale". Più specificamente, "vegetale" può essere definito come "qualsiasi pianta o parte di una pianta utilizzata per l'alimentazione", portando a un significato secondario "parte commestibile di una determinata pianta". Una definizione più precisa sarebbe "qualsiasi parte di pianta destinata al consumo umano, diversa da frutta o seme, ma inclusa la frutta matura per un pasto principale". Andando oltre queste definizioni è il caso dei funghi commestibili (come i funghi commestibili) e delle alghe commestibili, che, pur non facendo parte della pianta, sono spesso considerati ortaggi. Le parole inglesi vegetali sono state registrate per la prima volta all'inizio del XV secolo. La parola deriva da Francese antico, e significa �