Nanhua Kinh

Article

May 25, 2022

Chuang Tzu, più comunemente noto in vietnamita come Nanhua Kinh, è un'opera letteraria e filosofica cinese del tardo periodo degli Stati Combattenti (476–221 a.C.) spesso attribuita a Zhuang Zhou. . L'opera contiene molti classici e parabole che esprimono lo stato d'animo taoista. Il Nanhua Kinh e il Tao Te Ching sono le due opere più importanti del taoismo. Nanhua Kinh è una raccolta di aneddoti, parabole, detti importanti e proverbi espressi con metodi artistici unici. Gli aneddoti e le parabole del Nanhua Kinh presentano i punti di vista ideologici e filosofici della vita umana, così come la percezione umana del mercato e del male, del bene e del male, della vita e della morte e del rapporto tra l'uomo e la natura. Mentre altri filosofi cinesi si concentrano spesso su questioni etiche o sulla responsabilità di ciascun individuo, Trang Chu enfatizza l'incondizionato, dirigendo le persone verso il regno dell'autodistruzione per raggiungere la Via. Sebbene comunemente noto come opera filosofica, il Nanhua Kinh è considerato una delle più grandi opere letterarie nella storia della letteratura cinese, indicato da Kim Thanh Than come il primo nel continente Tai Tu Thu ed è considerato dagli studiosi moderni come "il opera più importante del periodo Xian Qin nello studio della letteratura cinese". Capolavoro sia di filosofia che di letteratura, il Nanhua Kinh ha avuto una profonda influenza su molti autori cinesi e co-alfabetizzati nel corso dei suoi 2000 anni di storia. Molti scrittori e poeti famosi come Sima Tuong Nhu, Sima Thien della dinastia Han occidentale, Nguyen Tich e Dao Qian delle dinastie Wei-Jin-Sud-Nord (222–589), Li Bai della dinastia Tang (618– 907), To Dong Pha e Luc Du della dinastia Song (960–1279), o Nguyen Trai della prima dinastia Le (1428–1527) in Vietnam, e Matsuo Bashō del periodo Edo (1603–1868) in Giappone furono tutti profondamente influenzati dal Vietnam del Sud. Flower Kinh.

Storia

Autore e cronologia dei contenuti

Si dice spesso che il Nanhua Kinh sia stato scritto da Zhuang Zhou, noto anche come Chuang Tzu, durante il periodo degli Stati Combattenti. Le leggende tramandate sulla vita di Trang Chu sono molto vaghe. Si ritiene che sia nato intorno al 369 a.C. nella terra di Mong (蒙), stato di Song (l'odierna Shangqiu, Henan) e morì intorno al 301, 295 o 286 a.C. Probabilmente Trang Chu visse per qualche tempo nello stato di Chu e poi nella capitale Lin Truyen dello stato di Qi. Sebbene la sua biografia sia registrata da Sima Thien nella "Zhuangzi List of Tales" del Libro di storia, la maggior parte delle informazioni su di lui in quest'opera sembrano essere state tratte solo dalle leggende del Nanhua Kinh. Fin dalla dinastia Han (206 aC – 220), solo i primi sette versi del Nanhua Kinh, noto come il "Cielo interiore" (內篇), sono stati identificati come scritti dallo stesso Zhuang Zhou - una visione ampiamente condivisa e accettata dai grandi studiosi di oggi. Tuttavia, se qualcuno dei restanti 26 Tiantian appartenga a "Outer Heaven" (外篇) e "Tai Tian" (雜篇) scritti da Zhuang Zhou è sempre stato oggetto di dibattito nel mondo. Gli studiosi cinesi della dinastia Song hanno stabilito che parte dell'opera potrebbe non essere stata scritta da Zhuang Zhou ma è stata aggiunta dai posteri. Non sono sicuro dell'autore però