latino

Article

August 11, 2022

Il latino o latino (latino: lingua latīna, IPA: [ˈlɪŋɡʷa laˈtiːna]) è una lingua italiana della famiglia delle lingue indoeuropee, originariamente parlata nell'area intorno alla città di Roma (conosciuta anche come la città di Roma. Roma) in la regione storica del Lazio (l'attuale regione Lazio d'Italia). Con la forza della Repubblica Romana, il latino divenne la lingua dominante nella penisola italiana, seguito dal territorio dell'Impero Romano che si estendeva intorno alla regione mediterranea, e in seguito divenne lingua straniera. Il latino ha contribuito molto al vocabolario della lingua inglese. In particolare, le radici latine (e greche antiche) sono usate in termini teologici, scientifici, medici e legali. Entro la fine della Repubblica Romana (75 aC), il latino antico era stato standardizzato come latino classico, considerato la lingua standard del latino. Il latino colloquiale era la forma orale usata nel discorso in tutto l'impero. Il tardo latino è una lingua scritta del III secolo; da cui il latino colloquiale si sviluppò tra il VI e il IX secolo e si evolse in lingue romanze, come italiano, sardo, veneziano, napoletano, siciliano, piemontese, lombardo, francese, franco-provenzale, occitano, corso, ladino, friulano, romancio, catalano /Valencia, aragonese, spagnolo, asturiano, galiziano e portoghese. Il latino medievale fu usato come lingua letteraria dal IX secolo al Rinascimento e fu sostituito dal latino rinascimentale. Successivamente si svilupparono il primo latino moderno e il nuovo latino. Il latino era la lingua della comunicazione internazionale, della cultura e della scienza fino al XVIII secolo, quando i dialetti regionali o nazionali (comprese le lingue romanze) lo sostituirono. Il latino ecclesiastico rimane la lingua ufficiale della Santa Sede e la lingua liturgica di rito romano della Chiesa cattolica, nonché la lingua ufficiale dello Stato della Città del Vaticano. Il latino è una lingua molto varia, con tre generi distinti, sei o sette forme nominali, cinque inflessioni, quattro coniugazioni, sei tempi, trinità, tre forme grammaticali, due accenti, due o tre forme verbali e due numeri grammaticali. L'alfabeto latino deriva dagli alfabeti etrusco e greco, e infine dall'alfabeto fenicio.

Eredità

Il latino è trasmesso in poche forme distinte, come segue.

Iscrizione

L'iscrizionista conosce circa 270.000 iscrizioni. Molte di queste iscrizioni furono pubblicate in una serie di volumi chiamati Corpus Inscriptionum Latinarum (CIL, "Iscrizioni latine").

Letteratura

Ci sono opere di alcune centinaia di autori latini sopravvissuti in tutto o in parte, in tutto o in paragrafi, per l'analisi dei filologi. L'opera è stata originariamente pubblicata in forma di manoscritto e quando è stata inventata la macchina da stampa, le opere sono state stampate da molti editori.

Linguistica

A causa dell'influenza del regime romano e della tecnologia sui popoli