Calendario islamico

Article

August 17, 2022

Il calendario islamico (arabo: التقويم الهجري; at-taqwīm al-hijrī; persiano: تقویم هجری قمری ‎ taqwīm-e hejri-ye qamari; turco: Hicri Takvim; noto anche come calendario Hijri) è un calendario lunare utilizzato per datare gli eventi in molti paesi con una popolazione prevalentemente musulmana così come utilizzati dai musulmani in altri paesi per determinare la data esatta per celebrare i giorni santi dell'Islam. Questo tipo di calendario ha 12 mesi lunari in ogni anno con circa 354 giorni. Poiché l'anno lunare è di circa 11 giorni più breve dell'anno solare, i giorni sacri musulmani, sebbene celebrati in date fisse nel loro calendario, di solito tornano indietro di circa 11 giorni all'anno successivo, ad esempio rispetto al calendario gregoriano. Gli anni islamici sono chiamati anni dell'Egira perché il primo anno è l'anno in cui ha avuto luogo l'Egira (la migrazione del profeta islamico Maometto dalla Mecca a Medina). Così ogni anno numerato è specificato o con H o con AH, dove AH è la prima lettera della frase latina anno Hegirae (nell'anno dell'Egira).L'anno 2008 del calendario gregoriano corrisponde grosso modo alla frase latina anno Hegirae ( nell'anno dell'Egira) anno 1429 AH del calendario islamico, poiché inizia intorno al 9 gennaio (pomeriggio) e termina il 28 dicembre (pomeriggio).

Storia

Calendario pre-islamico

Il tipo di calendario arabo utilizzato prima del calendario islamico era un calendario lunisolare, che utilizzava i mesi lunari ma era sincronizzato con le stagioni inserendo ulteriori mesi bisestili secondo necessità. Se questo mese bisestile (nasi) sia stato aggiunto in primavera come nel calendario ebraico o in autunno è ancora oggetto di controversia. Si presume inoltre che il mese bisestile sia stato aggiunto tra il 12° mese (mese dell'Hajj pre-islamico) e il primo mese (Muharram) dell'anno pre-islamico. I due mesi di Rabi' rappresentano le stagioni del pascolo e delle piogge della moderna Mecca (in realtà solo meno aride degli altri mesi), che sono mesi con condizioni migliori per la crescita dell'erba da pascolo. nel calendario pre-islamico inizia vicino all'equinozio d'autunno. Tuttavia, la stagione delle piogge dopo questi mesi nominati può essere diversa da quando i nomi hanno avuto origine (prima del tempo di Maometto) o il calendario è stato importato da un'altra area in cui si trovava la stagione delle piogge. Inoltre, gli arabi hanno mesi in cui le guerre sono vietate. Quindi hanno usato i mesi bisestili per regolare il tempo in cui si sono verificati questi mesi. E il mese bisestile non era più consentito (liberando il calendario dalle stagioni) dal Corano capitolo 9, sezione 36 (si crede che riveli quando morì Maometto), che implicava il pre-anno- L'Islam inizia vicino all'equinozio di primavera perché è quando il moderno calendario lunare inizia nel suo ultimo anno.

Rimuovi profitto

Nel nono anno dopo l'Egira, come menzionato nel Corano (9:36-37), i musulmani credono che Allah abbia manifestato la proibizione del mese bisestile. Il numero dei mesi con Allah è di dodici mesi secondo il decreto di Allah dal giorno in cui creò il cielo e la terra. Tron