Iran

Article

August 15, 2022

L'Iran (persiano: ایران‎ Irān [ʔiːˈɾɒːn] ()), ufficialmente la Repubblica Islamica dell'Iran (persiano: جمهوری اسلامی ایران‎ pronuncia Jomhuri-ye Eslāmi-ye Irān), noto anche come Ba Persia, è uno stato sovrano dell'Asia occidentale. L'Iran confina a nord-ovest con l'Armenia, l'Azerbaigian e l'autoproclamata Repubblica di Artsakh; a nord dal Mar Caspio; il nord-est confina con il Turkmenistan; ad est da Afghanistan e Pakistan; a sud dal Golfo Persico e dal Golfo di Oman; a ovest dalla Turchia e dall'Iraq. L'Iran ha una popolazione di quasi 80 milioni a partire dal 2017, rendendolo il 18° paese più popoloso del mondo. Il territorio dell'Iran è 1.648.195 km², il che lo rende il secondo paese più grande del Medio Oriente e il 17° più grande del mondo. L'Iran ha un'importante posizione geopolitica grazie alla sua posizione nella parte centrale dell'Eurasia e alla sua vicinanza allo stretto di Hormuz. Teheran è la capitale e la città più grande dell'Iran, nonché un centro economico e culturale. L'Iran è un paese multiculturale con molti gruppi etnici e linguistici, di cui le popolazioni più numerose sono persiani (61%), azeri (16%), curdi (10%) e minoranze etniche Lur (6%). civiltà più antiche del mondo, a partire dai regni di Elam nel IV millennio a.C. I media unirono l'Iran nel VII secolo aC, il territorio dell'Iran fu notevolmente ampliato sotto Ciro il Grande dell'Impero achemenide nel VI secolo aC - il più grande paese del mondo in quel momento. Tuttavia, la nazione cadde sotto Alessandro Magno nel IV secolo aC, ma l'impero dei Parti si ristabilì rapidamente. Nel 224, la Partia fu sostituita dall'Impero Sasanide e Sasanide divenne una delle principali potenze mondiali per i successivi quattro secoli. Gli arabi musulmani conquistarono i Sasanidi nel VII secolo, e di conseguenza l'Islam sostituì le credenze indigene come lo zoroastrismo e il Mingismo. L'Iran ha dato un contributo importante all'età dell'oro islamica (secoli VIII-XIII), producendo molte figure influenti nelle arti e nelle scienze. Dopo due secoli di dominio arabo arrivò un periodo di dinastie musulmane autoctone, ma poi l'Iran fu conquistato dai turchi e dai mongoli. I Safavidi emersero nel XV secolo, quindi ristabilirono uno stato iraniano unificato. L'Iran si è poi convertito all'Islam sciita, segnando una svolta nel Paese e nella storia dell'Islam. Nel XVIII secolo, sotto Nader Shah, l'Iran fu brevemente considerato l'impero più potente del suo tempo. Il conflitto con l'Impero russo nel diciannovesimo secolo fece perdere all'Iran gran parte del suo territorio. La rivoluzione costituzionale del 1906 istituì una monarchia costituzionale. Dopo un colpo di stato nel 1953, la famiglia reale iraniana si allineò più strettamente con l'Occidente e divenne sempre più autocratica. Il malcontento per l'interferenza straniera e la repressione politica ha portato alla rivoluzione islamica del 1979, l'istituzione della Repubblica islamica. Durante gli anni '80, l'Iran ha combattuto una guerra con l'Iraq, una guerra che ha causato numerose vittime e grandi perdite finanziarie per i due paesi. Dalla metà della fine degli anni 2000, il controverso programma nucleare iraniano ha suscitato preoccupazione nella comunità internazionale, in particolare negli Stati Uniti, portando a numerose sanzioni.