Gustave Dore

Article

August 14, 2022

Paul Gustave Doré (francese: [pɔl ɡystav dɔʁe]; 6 gennaio 1832-23 gennaio 1883) è stato un pittore, scultore, incisore e illustratore francese. La sua attività principale è l'intaglio del legno.

Biografia

Doré è nato a Strasburgo e la sua prima raccolta di racconti illustrati è stata pubblicata all'età di 15 anni. Tuttavia, il suo talento è stato rivelato molto presto. All'età di cinque anni era già un prodigio che causava guai, facendo scherzi più grandi della sua età. Sette anni dopo, si è esercitato a intagliare con il cemento. Da giovane ha lavorato come illustratore di opere letterarie a Parigi, con il compito di rappresentare scene di libri di Rabelais, Balzac, Milton e Dante. Nel 1853, a Doré fu chiesto di illustrare le opere di Lord Byron. In seguito ebbe più contratti con editori britannici, inclusa l'illustrazione della traduzione inglese della Bibbia. Nel 1856 creò dodici illustrazioni in formato folio La leggenda dell'ebreo errante per il breve poema Pierre-Jean de Ranger ispirò un romanzo di Eugène Sue del 1845. Negli anni '60 dell'Ottocento illustrò la traduzione francese del Don Chisciotte di Cervantes. La sua rappresentazione del cavaliere e del suo scudiero Sancho Panza divenne così popolare che influenzò il modo in cui lettori, artisti, registi cinematografici e teatrali in seguito videro il loro aspetto fisico. È anche illustratore per la grande edizione di The Raven di Edgar Allan Poe; per questo lavoro l'editore Harper & Brothers gli pagò 30.000 franchi nel 1883. Doré continuò ad illustrare libri fino alla sua morte a Parigi di malattia. La sua tomba è sepolta nel cimitero di Père-Lachaise.

Funziona

Riferimento