Seconda guerra mondiale

Article

May 29, 2022

La seconda guerra mondiale (nota anche come seconda guerra mondiale, seconda guerra mondiale o seconda guerra mondiale) è stata una guerra mondiale iniziata nel 1939 e terminata nel 1945. La guerra ha coinvolto la stragrande maggioranza delle nazioni del mondo, comprese tutte le principali potenze, formando due alleanze militari contrapposte: gli Alleati e l'Asse. Di fronte a una guerra totale, la seconda guerra mondiale ha comportato il coinvolgimento diretto di oltre 100 milioni di persone provenienti da più di 30 paesi. Le principali parti in guerra hanno riversato tutte le loro risorse economiche, industriali e scientifiche nello sforzo bellico, confondendo i confini tra risorse civili e militari. La seconda guerra mondiale è stato il conflitto più sanguinoso della storia umana, causando la morte di 70-85 milioni di persone, con più morti civili che soldati. Decine di milioni di persone hanno perso la vita in massacri, genocidi (compreso l'Olocausto), per mancanza di cibo o per malattie. Gli aerei hanno svolto un ruolo importante nel corso della guerra, compreso il bombardamento strategico dei centri abitati, e per lo sviluppo di armi nucleari e gli unici due usi di tali armi in passato. Sebbene le opinioni divergano, si ritiene generalmente che la seconda guerra mondiale sia iniziata quando la Germania lanciò l'invasione della Polonia il 1 settembre 1939, seguita dalla dichiarazione di guerra della Gran Bretagna e della Francia due giorni dopo. Dalla fine del 1939 fino all'inizio del 1941, attraverso una serie di campagne militari e trattati, la Germania conquistò o controllò gran parte dell'Europa continentale e formò alleanze dell'Asse con l'Italia e il Giappone, nonché con un certo numero di altri paesi in seguito. Secondo il patto Molotov-Ribbentrop firmato nell'agosto 1939, la Germania e l'Unione Sovietica si riconciliarono temporaneamente attraverso la divisione dell'influenza nei paesi dell'Europa orientale tra cui Polonia, Finlandia, Romania e altri paesi baltici. Dopo l'inizio delle campagne nell'Africa settentrionale e orientale e la caduta della Francia a metà del 1940, la guerra continuò principalmente tra le potenze dell'Asse d'Europa e l'Impero britannico, con ostilità nei Balcani, la Battaglia d'Inghilterra (Blitz) e la Battaglia dell'Atlantico. Il 22 giugno 1941, la Germania guidò i paesi dell'Asse europeo ad invadere l'Unione Sovietica, aprendo il fronte orientale. Essendo il più grande campo di battaglia terrestre della storia, la guerra con l'Unione Sovietica lasciò gli eserciti dell'Asse, principalmente la Wehrmacht tedesca, impantanati in una guerra di logoramento. Con l'ambizione di dominare l'Asia e il Pacifico, il Giappone entrò in guerra con la Repubblica di Cina nel 1937. Nel dicembre 1941, il Giappone lanciò un attacco quasi simultaneo ai territori degli Stati Uniti e della Gran Bretagna nel sud-est asiatico e nel Pacifico centrale, compreso l'attacco alla flotta statunitense con base a Pearl Harbor. Dopo che gli Stati Uniti e la Gran Bretagna dichiararono guerra al Giappone, i paesi dell'Asse europeo dichiararono guerra agli Stati Uniti come promesso nel trattato di alleanza. Il Giappone ha rapidamente dominato gran parte del Pacifico occidentale, ma la sua avanzata è stata interrotta dopo aver perso il controllo dell'Oceano Pacifico