Enciclopedia

Article

June 25, 2022

Un'enciclopedia è una raccolta di libri di riferimento su molti campi della conoscenza umana. Un'enciclopedia è una raccolta di libri che cercano conoscenze generali in molti campi diversi del sapere (ad esempio Encyclopædia Britannica in inglese e Brockhaus in tedesco sono piuttosto popolari), oppure può essere un libro di riferimento specializzato in un campo particolare (ad esempio, un'enciclopedia di medicina, filosofia o diritto). Esistono anche enciclopedie che trattano una varietà di argomenti da una certa prospettiva culturale, etnica o nazionale, come la Grande Enciclopedia Sovietica. Il nome dell'enciclopedia inglese "enciclopedia" deriva dalle parole greche antiche εγκύκλιος (che significa "ampiamente") e παιδεία (che significa "istruzione"), che significa "conoscenza popolare/popolare". L'enciclopedia esiste da circa 2.000 anni e si è evoluto considerevolmente durante quel periodo per quanto riguarda la lingua (scritta in lingue internazionali o locali), la dimensione (pochi o più volumi), l'intento (presentazione di una conoscenza globale o limitata), la consapevolezza culturale (autorevole, ideologica, didattica, pragmatica) , modalità d'autore (livello, stile), pubblico (livello di istruzione, background, interessi, abilità) e tecnologie disponibili per la produzione e la distribuzione (manoscritti scritti a mano, opuscoli o libri a caratteri grandi, diffusione su Internet). In quanto fonte affidabile di informazioni compilate da esperti, le edizioni stampate dell'Enciclopedia hanno sempre un posto di rilievo nelle biblioteche, nelle scuole e in altre istituzioni educative. Esistono due metodi principali per costruire le enciclopedie: il metodo in cui le voci sono disposte in ordine alfabetico o il metodo gerarchico per categoria. Il primo metodo è il più comune, specialmente per gli insiemi di rappresentazione della conoscenza generale.

La prima enciclopedia funziona

L'idea di riunire tutto il sapere del mondo a portata di mano in un unico luogo risale ai tempi dell'Antica Biblioteca di Alessandria e Pergamo. Molti autori antichi (come Aristotele) hanno cercato di mettere insieme tutta la conoscenza umana. Uno dei più importanti scrittori di antiche enciclopedie, Plinio il Vecchio (I secolo d.C.), scrisse la Naturalis historia (Storia naturale), che consisteva in 37 volumi sul mondo naturale e divenne estremamente popolare, avvenuta nell'Europa occidentale durante il Medioevo. L'imperatore cinese Chengzu della dinastia Ming sovrintese direttamente alla compilazione della Yongle Dai Dian (永樂大典), una delle più grandi enciclopedie della storia, completata nel 1408 e comprendente più di 11.000 volumi scritti a mano, di cui solo 400 sono sopravvissuti fino ad oggi . Durante la dinastia successiva, l'imperatore cinese Qianlong della dinastia Qing compose 40.000 poesie e le collocò in una biblioteca di quattro sezioni con 4,7 milioni di pagine scritte insieme a migliaia di saggi. Le quattro enciclopedie (四庫全書) sono paragonabili alle enciclopedie di stile occidentale. La compilazione della prima conoscenza islamica nel Medioevo ha prodotto molte opere complete e ha dato diversi contributi che oggi chiamiamo