coefficiente di Gini

Article

August 14, 2022

Il coefficiente di Gini è un metodo per misurare la distribuzione dei dati statistici comunemente utilizzato come indicatore della distribuzione del reddito o della distribuzione della ricchezza. Sviluppato dallo statistico italiano Corrado Gini, il coefficiente di Gini è definito come un rapporto tra 0 e 1. Un coefficiente di Gini basso indica un'equa distribuzione del reddito. Se questo valore è più alto, indica una distribuzione del reddito più sovrapposta. Un coefficiente di Gini pari a 0 significa perfetta uguaglianza. (Tutti hanno lo stesso reddito) e 1 rappresenta la disparità completa. (C'è solo una persona a reddito Il coefficiente di Gini è calcolato assumendo che nessuno guadagni meno di zero. I coefficienti di Gini dei paesi di tutto il mondo variano tra 0,247 in Danimarca e 0,743 in Namibia.L'indice di Gini è il coefficiente di Gini espresso in percentuale. Quindi il Danish Genie Index sarà 24,7.

Vantaggi dell'utilizzo del coefficiente Genie come misura della disuguaglianza

Il vantaggio principale del coefficiente di Gini è che misura la disuguaglianza come rapporto. Questo mostra la disuguaglianza meglio di altri valori statistici come il PIL. Può essere utilizzato per confrontare le distribuzioni del reddito tra popolazioni diverse oa livello nazionale.Ad esempio, le distribuzioni del reddito nelle aree urbane sono spesso diverse dalle aree rurali in molti paesi. Il coefficiente di Gini non è molto complicato. Pertanto, può essere utilizzato per confrontare paesi diversi e può essere facilmente interpretato. Il coefficiente di Gini mostra come cambia il reddito tra ricchi e poveri �