Vaccino

Article

May 29, 2022

Un vaccino è un biomateriale preparato da un microrganismo o da una parte di un microrganismo che ha un meccanismo che induce l'organismo a creare un'immunità specifica per quel microrganismo, cioè ad avere un'immunità specifica contro una malattia. I vaccini generalmente consistono in un componente del microrganismo causativo (antigene) che è stato indebolito, ucciso o nell'uso di un tossoide indebolito (tossoide). I vaccini stimolano il sistema immunitario del corpo e possono riconoscerlo. Questa è una sostanza patogena, che avere un meccanismo di ulteriore distruzione Le proprietà di riconoscimento dell'antigene del sistema immunitario consentono all'organismo di eliminare l'antigene se viene somministrato in seguito più rapidamente. I vaccini sono stati sviluppati nel 1770 dallo scienziato inglese Edward Jenner. Estratto con successo il vaiolo bovino per prevenire il vaiolo negli esseri umani. I vaccini nelle fasi iniziali servono solo per l'introduzione di organismi letali o per l'uso di organismi indeboliti. Fino ad ora, è stato sviluppato utilizzando la tecnologia ricombinante per aiutare nello sviluppo delle conoscenze di biologia molecolare. Ci sono anche sforzi per sviluppare un vaccino sintetizzando antigeni per produrre vaccini a subunità. La parola 'vaccino' deriva da Edwards quando il vaiolo veniva somministrato agli esseri umani.La parola variolæ vaccinæ deriva dalla parola vaccīn-us o vacca, che significa mucca, che è collegata al vaiolo bovino.

Storia

Nel 1770, lo scienziato inglese Edward Jenner venne a conoscenza di una mandriana che non aveva mai contratto il vaiolo. In seguito si ammalò di vaiolo bovino, di cui fu infettata.