Televisione

Article

June 27, 2022

La televisione (precedentemente chiamata image radio) è un sistema nelle telecomunicazioni per l'invio remoto di audio e immagini in movimento bidimensionali a un ricevitore. Può essere abbreviato TV o TV ("TV" dovrebbe essere preferibilmente evitato secondo l'edizione online di SAOL), anche il mezzo ("guardare la TV") o descrivere soluzioni tecniche appartenenti a uno dei vari sistemi TV. Il sistema di invio delle immagini esiste commercialmente dagli anni '30 e come mezzo di comunicazione di massa si è diffuso in tutto il mondo.

Etimologia

La parola televisione è una combinazione di due parole con diverse derivazioni. Tele in greco significa 'lontano', 'distanza', mentre visione deriva dal latino visio, che significa 'vista' (confrontare la televisione danese e norvegese e il tedesco Fernsehen, 'visione a distanza').

Storia

L'idea di poter inviare immagini da un luogo all'altro è stata un'idea emersa nel corso di diversi decenni con l'aiuto di molte altre invenzioni. La struttura e le proprietà della luce divennero chiare agli scienziati alla fine del XIX secolo. La scoperta degli elettroni nel 1897 ha avuto un grande impatto sulla comprensione della luce da parte dell'uomo. Nuove scoperte in fisica hanno posto le basi per la trasmissione e la ricezione della luce. Il tedesco Karl Ferdinand Braun ha avuto idee per la televisione già nel 19° secolo. Dopo l'invenzione del telegrafo nel 1843, molti furono ispirati a provare a trasmettere più di semplici punti e linee sui cavi del telegrafo. Sono stati rapidamente sviluppati molti modi per inviare caratteri semplici tra mittente e destinatario e sono stati sviluppati anche metodi per l'invio di testo scritto a mano. Nel 1908, il fisico tedesco Professor Arthur Korn era a Stoccolma e mostrò la sua invenzione. Un teleobiettivo dell'attrice Anna Larsen è stato trasmesso via telegrafo da Politiken a Copenaghen alla redazione di Dagens Nyheter a Stoccolma il 27 settembre. Il teleobiettivo è menzionato per la prima volta in lingua svedese nel 1905; anche allora viene citato Arthur Korn.. Insieme al telefono (che rese possibile le trasmissioni audio) queste invenzioni furono molto importanti per lo sviluppo della televisione. Secondo il dizionario dell'Accademia svedese, la televisione ha debuttato a Stoccolma al Röda Kvarn nel 1930, ma la parola è stata coperta in svedese per la prima volta nel 1923. Il primo sistema analogico semi-meccanico fu dimostrato per la prima volta da John Logie Baird, che il 27 gennaio 1926 fu in grado di mostrare a una collezione di scienziati della Royal Society come le immagini in movimento venivano trasferite tra due piani. Molti altri sistemi furono inventati in seguito, ma Bairds era il più comune. "Mirror Drum" consisteva in uno spinner con specchi angolati che ruotavano rapidamente. Un altro sistema utilizza uno specchio rotante con più lati (quattro, sei, otto e così via) e un numero di specchi angolati dietro. Questo sistema può visualizzare immagini ad altissima risoluzione (rispetto al disco nipkow) su diverse centinaia di righe. In effetti, le stampanti laser utilizzano un sistema simile con uno specchio rotante versatile. Un sistema completamente elettronico fu dimostrato da Philo Taylor Farnsworth nell'autunno del 1927. Le prime trasmissioni televisive regolari ebbero luogo l'11 maggio 1928, a New York, e la prima trasmissione televisiva transatlantica quell'anno, con il sistema meccanico di Baird. Successivamente sono state utilizzate le bande delle onde corte e medie, dove le onde possono rimbalzare contro la ionosfera, senza la necessità di utilizzare un satellite. I primi televisori erano radio con un'unità TV costituita da un tubo al neon e un disco rotante (disco nipkow) che poteva visualizzare un'immagine in scala rossa grande quanto un francobollo. C'erano anche altre tecniche per trasferire le immagini, come uno spinner con specchi angolati che ruotavano rapidamente. Le prime trasmissioni ad alta definizione ebbero luogo in Germania nel marzo 1935, ma erano disponibili solo in 22 sale di osservazione della televisione pubblica. Il sistema aveva 180 linee, che davano un'immagine ad altissima risoluzione rispetto al sistema a 30 linee del Regno Unito. Una delle prime grandi trasmissioni furono le Olimpiadi di Berlino del 1936