Simbolo

Article

August 14, 2022

Simbolo, dal greco σύμβολον, symbolon - "segno". Un simbolo è una rappresentazione di una (altra) cosa, un concetto astratto, un'idea o una proprietà. I simboli sono usati in matematica, chimica e araldica, tra gli altri, e per i loghi.Alcuni simboli cambiano significato nel tempo, come i simboli religiosi che vengono poi adottati in altre aree. Lo studio dei simboli e di altri segni è chiamato semiotica.

Concetti correlati

Immagine è un termine con diversi significati e può includere rappresentazioni sia concrete che astratte di fenomeni reali, nonché espressioni visive di messaggi. La differenza dai simboli è che le immagini non richiedono necessariamente l'interpretazione, mentre i simboli spesso lo fanno. Charles Sanders Peirce credeva che i segni avessero tre forme diverse: icone, indici e simboli. Il termine icona comprende diversi significati oltre alle rappresentazioni originali di figure sacre cristiane, inclusi pittogrammi, piccole immagini semplificate per identificare programmi per computer e iconologia. Gli indici, nella definizione di Peirce, sono segni che noi "non [vediamo] direttamente cosa sono, ma con una piccola deduzione possiamo capire cosa significa il segno. Un indice potrebbe essere le tracce nella neve o il fumo di un camino, le cui informazioni indicano che un animale è andato lì e che viene bruciato in casa ". Il simbolo, invece, va sempre appreso: una parola è un simbolo che rimanda alla propria definizione. Esso "sta per" questo concetto secondo la convenzione in una data lingua. Le lettere in un alfabeto fonetico, così come i caratteri in altri sistemi di scrittura, sono simboli, poiché rappresentano suoni o parole che non sono essi stessi. Glifi, rappresentazioni concrete di caratteri (ad esempio, a, A, a e a sono glifi diversi del carattere a), e allografi, varianti grafiche di caratteri (ad esempio, le lettere v e w erano intercambiabili in precedenza in svedese), sono anche concetti correlati. Il termine simbolismo è usato per indicare direzioni letterarie e artistiche dove l'uso di simboli è particolarmente evidente. La parola è anche usata per interpretare il modo di usare i simboli che hanno un ruolo centrale nella psicoanalisi.

Interpretazione dei simboli

La capacità dell'uomo di usare e manipolare simboli sia per concetti concreti che astratti è spesso presentata come qualcosa che lo distingue dalle altre specie. Tuttavia, le differenze dovrebbero risiedere piuttosto nel grado di complessità della nostra capacità di usare e combinare i simboli piuttosto che nell'usare i simboli stessi. Gli esperimenti sugli animali in cui, ad esempio, alle scimmie viene insegnato a usare simboli sotto forma di linguaggio dei segni o piccole carte con figure astratte su di essi, mostrano che almeno molti primati possono facilmente apprendere un gran numero di simboli e stabilire una connessione tra il simbolo e il suo significato. La comprensione dei simboli ruota attorno alla capacità di distinguere tra l'oggetto referenziato e il segno usato per riferirsi all'oggetto. Richiede anche la conoscenza della cultura che circonda il concetto. Charles Kay Ogden e Ivor Armstrong Richards, tra gli altri, hanno scritto sulla relazione tra segni, concetti e riferimento, spiegandola con il triangolo semantico. Un ricercatore successivo è Ferdinand de Saussure. L'interpretazione dei simboli richiede la conoscenza di quattro diversi tipi di contesto: contesto interno, contesto esterno, contesto trasmettitore e contesto ricevitore.I problemi nell'interpretazione dei simboli possono sorgere perché il cervello può facilmente vedere schemi, anche quando non esistono. Questo fenomeno è chiamato pareidoli.

Simbolo e rappresentava

Il modo in cui un simbolo rappresenta ciò che fa varia. Per esempio: Una rappresentazione iconica di un fenomeno, come i piccoli simboli usati spesso in un almanacco per rappresentare le diverse fasi lunari. Un fenomeno concreto, o meglio una rappresentazione iconica di questo fenomeno, sta per un concetto astratto con cui condivide una proprietà. Ad esempio, la bilancia può rappresentare la giustizia (cfr.