Scoperta RRS

Article

August 14, 2022

La RRS Discovery è stata l'ultima nave tradizionale in legno a tre alberi costruita in Gran Bretagna. Fu progettata come Royal Research Ship (RRS) per l'Antartide e varata nel 1901. La prima missione della nave fu per la Discovery Expedition del 1901-1904, la prima spedizione di Robert Falcon Scott ed Ernest Shackleton in Antartide.

Disegno

Nelle discussioni iniziali sulla costruzione di una nave polare appositamente costruita per la Corona britannica, è stata presa in considerazione la possibilità di copiare la Fram di Fridtjof Nansen, ma questa nave è stata progettata specificamente per attraversare la banchisa nell'Artico. La nave britannica ha dovuto navigare per migliaia di miglia nautiche di mare aperto prima di raggiungere l'Antartide, quindi è stato scelto un progetto più convenzionale. La nave prese in prestito molte caratteristiche dalla Bloodhound, una nave baleniera costruita a Dundee e commissionata alla Royal Navy come HMS Discovery nel 1874 per la spedizione artica britannica al Polo Nord del 1875-1876. La RRS Discovery è stata costruita dalla Dundee Shipbuilders Company, che costruiva principalmente navi più piccole come pescherecci da traino, rimorchiatori e yacht a vapore. Era dotato di un motore a vapore a tripla espansione a carbone da 450 cavalli, ma dipendeva dalle sue vele, principalmente a causa della limitata capacità di stoccaggio del carbone del bunker. La nave era quindi vista come una nave a vela con motore ausiliario ed è stata anche registrata come nave a vela nel 1900. Era allestita a brigantino a palo con vele grezze sull'albero di prua e di maestra e con vele a gaff sull'albero di mezzana, con una superficie velica complessiva di 1.142 mq. Era leggermente più veloce a vela che a vapore. La nave era costruita con uno scafo in legno rinforzato ed era considerata al momento della sua creazione la nave di legno più robusta che fosse stata costruita fino a quel momento. Lo strato più interno dello scafo era di pino silvestre, lo strato successivo di pino duro, mogano o quercia dell'Honduras. In fondo c'erano olmo inglese e legno verde. La prua rivestita d'acciaio è stata progettata in modo da poter scivolare oltre il bordo del ghiaccio e rompere il ghiaccio a causa del peso della nave.

La spedizione di scoperta

La spedizione Discovery lasciò la Gran Bretagna nell'agosto 1901, cinque mesi dopo il lancio di Discovery. Si scoprì nei ruggenti anni Quaranta che la nave navigava bene in queste acque a causa del suo peso e dell'area velica relativamente limitata. Andava con buona velocità in alto nel vento e in alto mare.

Nave da carico

La Discovery fu venduta dopo la spedizione Discovery alla Compagnia della Baia di Hudson, che, dopo un ampio refitting per più spazio di carico, la utilizzò per la spedizione tra Londra e la Baia di Hudson in Canada. Tra il 1905 e il 1911 fece un viaggio annuale attraverso l'Atlantico per la Compagnia della Baia di Hudson, trasportando provviste, carburante, materiali da costruzione e polvere da sparo da Londra all'isola di Charlton vicino al deposito della compagnia presso la Moose Factory. Il trasporto di ritorno era di pelli e pellicce. Ogni viaggio di andata e ritorno durava circa due mesi e veniva intrapreso durante l'estate. Dal 1912, la Discovery fu sostituita dalla nave rompighiaccio a vapore SS Nascopie di nuova costruzione, dopo di che fu messa in disarmo a Londra. Durante la prima guerra mondiale fu una delle 300 navi noleggiate per il trasporto di rifornimenti da tutto il mondo alla Francia, e più tardi nel 1916 fu prestata al governo britannico per salvare la parte della spedizione di Ernest Shackleton che era fuggita a Elephant Island.

Scoperta come nave da ricerca

Nel 1923, il British Colonial Office acquistò la Discovery come nave da ricerca per la ricerca sulle balene nell'Oceano Antartico sullo sfondo della crescente dipendenza delle Isole Falkland dalla caccia alle balene. Ricevette così per la seconda volta lo status di Royal Research Ship. Ha subito un'ampia ricostruzione e refitting presso Vosper & Company ed è stata dotata, tra le altre cose, di quattro motoscafi di varie dimensioni. È stata anche reimmatricolata come piroscafo. Dopo aver lavorato nell'Oceano Antartico, fu prestata alla spedizione di ricerca antartica australiana e neozelandese britannica 1929-1931.

Uso esploratore marittimo

Scoperta la