i moderati

Article

July 1, 2022

Il Moderate Coalition Party (M), di solito i Moderati, è un partito politico conservatore-liberale in Svezia. I moderati sono il secondo partito svedese per numero di seggi al Riksdag. Il leader del partito è Ulf Kristersson dal 1° ottobre 2017. Il Moderate Coalition Party ha adottato il suo nome attuale nel 1969, che ha sostituito l'ex Partito conservatore utilizzato dal 1952, fondato come Allmänna valmansförbundet nel 1904. Le schede elettorali del partito affermano che il partito denominazione Moderaterna. Dalla campagna elettorale del 2006 fino ad aprile 2019, il partito si è descritto come i Nuovi Moderati; tuttavia, questo non era un nome ufficiale. Dal 1979, il partito è diventato il più grande partito borghese e il secondo più grande partito (dopo i socialdemocratici) in tutte le elezioni parlamentari. Dalla riorganizzazione nel 1969, il partito ha assunto due incarichi di primo ministro, di Carl Bildt tra il 1991 e il 1994 e di Fredrik Reinfeldt tra il 2006 e il 2014, e ha servito nel governo in due occasioni sotto Thorbjörn Fälldin. Dal 2004 i moderati, insieme al partito di centro, ai liberali e ai democristiani, facevano parte dell'Alleanza di coalizione borghese. Dopo le elezioni parlamentari del 2018 e il successivo accordo di gennaio, Kristersson e il leader del partito democristiano Ebba Busch Thor hanno affermato che l'Alleanza non esiste più.Al Parlamento europeo, i moderati, insieme ai democristiani, fanno parte dell'Unione popolare europea Partito (PPE). Il partito ha quattro seggi in parlamento dopo aver ricevuto il 16,83% dei voti alle elezioni del Parlamento europeo 2019. In Svezia, i moderati hanno il loro più forte sostegno nella contea di Stoccolma (26,01% elezioni 2018, 32,66% elezioni 2014) e nella contea di Skåne sud (23,98 % elezioni 2018, 28,21% elezioni 2014) circoscrizioni parlamentari. Nelle elezioni parlamentari del 2018, i moderati hanno ricevuto il 19,84 percento, una diminuzione di 3,49 punti percentuali rispetto alle elezioni del 2014. Nel 2010, i moderati hanno avuto il loro record più alto finora in un'elezione parlamentare con poco più del 30% dei voti.

Storia

Raggruppamenti parlamentari conservatori del XIX secolo

Il Partito della Coalizione Moderata può cercare le sue radici nei vari gruppi e partiti conservatori che esistevano in entrambe le camere del Riksdag durante la seconda metà del XIX secolo, come il Partito Lantmanna nella Seconda Camera e il Partito protezionista nella Prima Camera. A quel tempo i partiti non avevano organizzazioni nazionali ma erano associazioni di singoli parlamentari. Tra i politici conservatori e gli opinion leader, c'era scetticismo sul lavoro organizzato di partito e finché il diritto di voto veniva graduato e le persone spesso votavano per i signori che conoscevano dalla contea d'origine, ciò significava che il Riksdag durante i primi decenni dopo l'abolizione del parlamento statale era dominato da mecenati, benefattori, funzionari e finanzieri.Nella Prima Camera c'era il Partito Protezionista nel 1888-1909, che nel 1910 divenne il Partito della Destra Unita e nel 1888-1904 il Partito della Minoranza che nel 1905- Il 1909 si chiamava Primo Partito Moderato (o talvolta solo Partito Moderato). Nel 1912, questi si fusero nel National Party del National Party, che fu chiamato informalmente First Chamber Right e durò fino al Riksdag del 1934. , sebbene per un certo periodo fu diviso in Old Lantmann Party e New Lantman Party. Nel 1903 fu formato il gruppo Moderate Reform Friends, che dal 1906 fu sostituito dal National Progress Party. Nel 1912 questo si fuse con il Lantmanna Party e formò il Lantmanna and Borgarepartiet, chiamato informalmente Seconda Camera, che durò fino al Riksdag del 1934. Al Riksdag e si formarono organizzazioni socialiste che per certi aspetti avevano idee ancora più rivoluzionarie su come la società s