Stuoia

Article

August 11, 2022

Il cibo è una sostanza che viene ingerita dagli organismi per consolidare i nutrienti e di solito si riferisce ai nutrienti che gli esseri umani mangiano, chiamati alimenti. Il cibo è solitamente di origine animale o vegetale, ma ci sono diverse eccezioni. Il cibo non è solo fisiologicamente necessario per la sopravvivenza umana, ma ha anche molte importanti funzioni sociali e culturali. Il cibo è spesso circondato da convenzioni sociali, culturali e religiose che regolano in varia misura cosa si mangia, dove e come si mangia. È comune che le convenzioni varino nelle diverse parti del mondo e per le diverse classi della società. Alcune convenzioni sono direttamente collegate a questioni su come trattare il cibo per evitare l'intossicazione alimentare, mentre altre fungono da indicatore di status per contrassegnare la classe sociale di un individuo. La produzione, la distribuzione e il consumo sono stati per molto tempo culturalmente e socialmente importanti, ma anche economicamente e politicamente importanti. Nei tempi moderni, è stata prestata maggiore attenzione anche agli aspetti ambientali associati al cibo e alla manipolazione degli alimenti e al modo in cui le abitudini alimentari influiscono sulla salute pubblica.

Cibo

In molti paesi esiste una legislazione che definisce ciò che è classificato come cibo per l'uomo e gli animali e regola la manipolazione del cibo. Il regolamento dell'UE sull'igiene alimentare definisce tutte le sostanze o i prodotti che sono destinati, o ci si può ragionevolmente aspettare, ad essere ingeriti dagli esseri umani come alimenti. Ciò indipendentemente dal fatto che vengano elaborati, parzialmente elaborati o non elaborati. Il cibo include le bevande e tutte le sostanze, compresa l'acqua, aggiunte intenzionalmente al cibo durante la sua preparazione, preparazione o trattamento. Questo non è considerato un alimento secondo il regolamento UE: liner animali vivi, a meno che non siano stati trattati per l'immissione sul mercato come cibo piante prima del raccolto medicinali ai sensi delle Direttive del Consiglio 65/65/CEE e 92/73/CEE cosmetici ai sensi della Direttiva del Consiglio 76/768/CEE tabacco e prodotti del tabacco ai sensi della direttiva del Consiglio 89/622 / CEE droghe o sostanze psicotrope ai sensi della Convenzione generale delle Nazioni Unite sugli stupefacenti del 1961 e della Convenzione delle Nazioni Unite sulle sostanze psicotrope del 1971 residui e contaminanti

Produzione

In tenera età, gli umani sopravvivevano cacciando e cercando cibo in natura. Durante la tarda età della pietra alcuni animali furono addomesticati e, soprattutto, l'uomo imparò a coltivare la terra e quindi a produrre cibo senza dover cacciare o cercare cibo. Sebbene siano ancora presenti elementi di caccia ed esplorazione, l'agricoltura e l'allevamento sono i modi dominanti di produzione alimentare nella maggior parte delle società.

Distribuzione

Il cibo è stato precedentemente prodotto principalmente per il consumo locale, spesso principalmente per la propria famiglia, ma oggi la maggior parte del cibo viene consumato lontano dai luoghi in cui viene prodotto. Ciò ha aumentato l'importanza della fase di distribuzione del cibo. È uno sviluppo che si basa e fa parte della globalizzazione e dell'urbanizzazione.

Consumo

Lontano da tutto ciò che è commestibile è considerato ogni giorno come cibo, e ciò che conta come cibo varia notevolmente tra le diverse società e gruppi nel tempo e nello spazio. L'interesse umano per il cibo ha dato origine a una vasta letteratura sull'argomento, nonché a una varietà di tecniche di preparazione e cottura. La maggior parte dei paesi, delle regioni o dei gruppi etnici ha le proprie tradizioni culinarie e regole culinarie come il cibo italiano o indiano.

Aspetti sanitari

La composizione e le dimensioni della dieta sono direttamente correlate ai problemi di salute. Ciò si riflette sia nei paesi ricchi con le cosiddette malattie del benessere sia nei paesi poveri dove la malnutrizione può essere un problema ricorrente. Abitudini alimentari sane sono correlate a un rischio ridotto di: Cancro Diabete