Fibra sintetica

Article

July 1, 2022

Una fibra artificiale è una fibra prodotta artificialmente, a differenza della fibra naturale.

Fibre sintetiche tessili

Le fibre tessili artificiali possono essere suddivise in quattro gruppi: fibre rigenerate, fibre di acetato di cellulosa, fibre sintetiche e fibre inorganiche. Questi gruppi a loro volta sono costituiti da un gran numero di tipi di fibre a seconda della composizione chimica. Ogni tipo può a sua volta avere nomi commerciali diversi a seconda di chi ha prodotto la fibra e anche in quale continente è stata prodotta o se ne prevede la vendita.

Storia

Le prime fibre tessili artificiali furono prodotte nel XIX secolo. Nel 1889, i primi tessuti di seta artificiale di seta nitrato furono esposti all'Esposizione di Parigi. Nel 1892 fu scoperto in Inghilterra il metodo della viscosa. Nel 1897, la seta di rame fu prodotta in Germania. 1914 Le fabbriche tedesche e italiane avviano il rayon a fibra corta con il nome commerciale cellwolle (cellull). Nel 1924 iniziò in Inghilterra la produzione di fibre di acetato. 1938 viene lanciato il nylon negli USA e il perlon in Germania. Nel 1941, terylene (ortografia svedese terylene) è stato introdotto in Inghilterra e dacron negli Stati Uniti. Nel 1948 fu introdotta negli Stati Uniti la fibra acrilica orlon. Nel 1953 iniziò la produzione in fabbrica di orlon e negli anni '50 i nuovi lanci aumentarono rapidamente di numero. Intorno al 1970, il 40% delle fibre tessili erano fibre sintetiche.

Produzione

Leggermente semplificata, la produzione di fibre sintetiche può essere descritta in tre fasi: soluzione di filatura, filatura e finissaggio.

Soluzione di filatura

Il modo in cui viene preparata la soluzione di filatura varia a seconda del gruppo a cui appartiene la fibra. Le fibre rigenerate sono costituite da fibre naturali che vengono trattate in modo che le singole cellule si dissolvano in molecole. Le fibre di acetato di cellulosa sono costituite da cellulosa proveniente, ad esempio, da cascami di cotone che viene sciolta in acido acetico in modo da formare un nuovo composto chimico. Le fibre sintetiche sono chimicamente vicine alla plastica. Una soluzione di spin per fibre sintetiche è costituita da materie prime come carbonio, acqua e ossigeno che vengono sintetizzate (unite) in lunghe catene molecolari, un processo chiamato polimerizzazione. Questo polimero viene quindi fuso o sciolto in una soluzione di spin. La fibra di vetro è costituita da una massa di vetro fuso e i fili di gomma sono costituiti da una soluzione di gomma naturale in vari prodotti chimici.

Filatura

Durante la filatura, la soluzione di filatura viene pressata attraverso piccoli fori negli ugelli di filatura in modo che si formino filamenti di fibre. I fori degli ugelli possono variare in dimensioni e forma, il che conferisce fibre con proprietà diverse. Nella filatura a umido, metodo utilizzato tra l'altro per la produzione di rayon, si utilizza un bagno di precipitazione che fa solidificare la soluzione e formare fibre solide. Nella filatura a secco, metodo utilizzato tra l'altro per la produzione di acetato, il solvente evapora a contatto con l'aria calda. Nella filatura a fusione, che è un metodo utilizzato, tra l'altro, per la produzione di poliestere, i trefoli di fibra calda si solidificano a contatto con l'aria fredda.

Finitura

A seconda della fibra in questione, esistono diverse forme di finissaggio. Un trattamento di finitura comune è che la fibra sia allungata in modo che le molecole siano parallele, il che aumenta la resistenza della fibra.

Lunghezza fibra

In teoria, si possono produrre fibre artificiali quasi infinite. Fibre lunghe e solide di questo tipo sono chiamate filamenti. Principalmente in passato sono stati designati con -seta, ad esempio rayon di seta. I materiali a fibra corta vengono realizzati tagliando le fibre lunghe e quindi filandole in filo allo stesso modo delle fibre naturali. Queste fibre sono chiamate fibre in fiocco e, soprattutto in passato, sono state designate anche con -lana, ad esempio lana di rayon. Anche le fibre più corte, lunghe circa 5 mm, di cotone, sono chiamate cascami. Elenco delle fibre tessili artificiali Fibre artificiali fibre rigenerate cellulosa kupro modale viscosa viscosa. (Artilana, colvadur, elaston, phrilan ecc.) polynosrayon modrayon rayon di rame. (Bembergsiden, cuprama, cupresa m fl.) lyocell. (Tencell) acetato di cellulosa acetato. (Celanese, rhodia, rhodiafil, ecc.) triacetato. (Starnel, Tricel et al. altre regole