Yemen

Article

May 22, 2022

Lo Yemen, in alternativa Yemen (in arabo: اليَمَن, al-Yaman), formalmente Repubblica dello Yemen (الجُمهُورِية اليَمنيِة), è uno stato della penisola arabica meridionale nel sud-ovest dell'Asia. Yemen significa La Terra a Destra (circa La Mecca) ed è l'area dell'Arabia meridionale che gli antichi geografi greci e romani chiamavano Arabia felix (Arabia Felice). Lo Yemen ha confini terrestri a nord con l'Arabia Saudita e ad est con l'Oman e ha una lunga costa verso il Mar Arabico a sud-est e il Mar Rosso a ovest. I veicoli a motore dello Yemen recano il marchio di nazionalità YAR secondo la Convenzione delle Nazioni Unite e le designazioni di nazionalità YE e YEM rispettivamente secondo ISO 3166.

Storia

La storia dello Yemen risale all'VIII secolo a.C. caratterizzato soprattutto dal commercio dell'incenso e dai regni basati su di esso. La più significativa di queste fu Saba con la sua capitale Marib. Anche molto prima della nascita di Cristo, la provincia dello Yemen era fiorita nell'agricoltura e nel commercio. Erano sorte città fortificate, castelli e templi. Ma durante l'era ellenistica, il paese perse la principale fonte della sua prosperità, il monopolio del commercio indiano, e terminò così i giorni gloriosi dell'Arabia meridionale. Alla fine, iniziò un lento declino per gli antichi regni lungo il "sentiero dell'incenso". All'inizio del Medioevo, il baricentro della penisola arabica si era spostato a nord verso le terre costiere di Hijaz con le città di Mecca, Medina e Taif.L'impero romano tentò di conquistare lo Yemen 24 aC, ma non riuscì a collocare i Sabei sotto il dominio di Augusto. Gli Himyariti riuscirono a unire nuovamente il paese negli anni 200, ma furono conquistati nel 525 dal re Ela Asbeha del regno axumita di Abissinia. Il feudatario arabo meridionale, insoddisfatto della dipendenza dall'estero, si rivolse in seguito all'impero persiano per chiedere aiuto. Il re persiano Khusrov I inviò una truppa nel paese e, insieme alla nobiltà ribelle, riuscì a espellere il governatore abissino. Dopo questo, lo Yemen fu, certamente, quasi esclusivamente per nome, sotto il dominio persiano.Lo Yemen si unì agli insegnamenti del profeta Maometto nel 628 e la gente adottò rapidamente l'Islam. All'interno del Califfato, tuttavia, lo Yemen divenne uno stato marginale. Ciò ha favorito l'emergere di diverse dinastie regnanti nel IX secolo, la più importante delle quali erano gli sciiti islamici zayditi che avrebbero governato nel nord dello Yemen fino al 1962. Quando l'enfasi della rotta commerciale Mediterraneo-India si spostò dall'Iraq all'Egitto nel IX secolo, iniziò anche nello Yemen la ripresa economica. Il paese conobbe il suo periodo di massimo splendore durante i rasulidi fino al XV secolo. Con la scoperta da parte dei portoghesi della rotta marittima per l'India, lo Yemen perse importanza nel commercio mondiale, ma con l'apertura del Canale di Suez nel XIX secolo, lo Yemen tornò al centro delle grandi potenze. A metà del XIX secolo, la Gran Bretagna occupò Aden e lo Yemen meridionale, mentre l'Impero ottomano occupò la parte settentrionale del paese. Il dominio britannico durò fino al 1967, quando lasciarono Aden e si formò lo Yemen del Sud indipendente. Durante gli Zayditi nel 1911, lo Yemen settentrionale fu in grado di affermare la propria indipendenza dagli Ottomani e formò il Regno dello Yemen alla fine della prima guerra mondiale nel 1918. Il regime conservatore degli Imam portò al rovesciamento degli Zayditi nel 1962 e alla proclamazione della Repubblica Araba dello Yemen. In seguito iniziò una modernizzazione del paese, ma i problemi economici non poterono di fatto essere risolti a causa della rapida crescita demografica. Attraverso una fusione tra Yemen del Nord e Yemen del Sud, 1990 è riuscito a unire i paesi in un unico regno, la Repubblica dello Yemen. Il presidente congiunto era Ali Abdullah Saleh, presidente dello Yemen del Nord dal 1978.

Yemen dopo il 1990

Le prime elezioni parlamentari dopo l'unificazione si sono svolte nel 1993, quando Abd Aziz Abd Ghani, leader dell'Assemblea generale del popolo (GPC), ha vinto 123 seggi. Islah, una coalizione di islamisti e leader tribali, ha vinto 62 seggi e yemenita Social