eremita

Article

June 26, 2022

Un eremita (greco eremos, da solo) o anakoret (greco anachorein, ritiro) è una persona che si isola volontariamente, di solito per motivi religiosi.Ci sono state a lungo tali persone che si sono ritirate dal mondo, spesso in grotte nel deserto o nel deserto , di trascorrere in indisturbata solitudine una vita santificata e purificata dalla rinuncia e dalla persecuzione, e dedita unicamente alla preghiera e alla pia contemplazione. Già i profeti Elia ed Eliseo citati nell'Antico Testamento e Giovanni Battista nel Nuovo Testamento possono essere considerati una sorta di anacorette. Durante i primi secoli del cristianesimo, il numero di Anacoreti aumentò in modo più significativo. I deserti dell'Egitto, della Siria e di Israele furono infestati da migliaia di loro, il più famoso dei quali è San Simeone (chiamato il "Santo pilastro" perché trascorse 48 anni da solo su un alto pilastro) e Antonio l'Eremita. Molti di questi eremiti entrarono gradualmente in contatto più stretto tra loro e costruirono le loro capanne eremitiche vicine l'una all'altra. In questo modo emersero grandi strade (in greco laurai), circondate su entrambi i lati da piccoli eremi. La più significativa di queste associazioni eremitiche fu quella fondata da Pachomios (morto nel 346) sull'isola di Tabennæ vicino a Tebe. Coloro che vivevano in queste associazioni anacoreti o eremitiche erano chiamati cenobiti, che divennero l'origine della vera vita monastica e del monachesimo.

Vedi anche

I Padri del Deserto Potere eremita Eremo Monachesimo Monaco

Riferimenti

Note

Fonti Web

Anacoreti nel Nordic Family Book (seconda edizione, 1904)