Emanuele Macron

Article

May 22, 2022

Emmanuel Jean-Michel Frédéric Macron (Amiens, Somme, 21 dicembre 1977) è un finanziere e politico francese. È Presidente della Francia dal 14 maggio 2017. In qualità di Presidente, è anche il Principe di Andorra. È stato Ministro dell'Economia francese dal 2014 al 2016 sotto il Presidente François Hollande. Il 30 agosto 2016 ha chiesto le dimissioni dalla carica di ministro, per candidarsi con una candidatura centrista sotto il nome di En Marche! alle elezioni presidenziali francesi del 2017. Ha vinto le elezioni presidenziali con il 66 per cento dei voti contro Marine Le Pen al secondo turno delle elezioni uno in filosofia all'Université Paris-Nanterre e uno in pubblica amministrazione con focus sull'economia a Scienze Po. Ha studiato anche all'École nationale d'administration.

Biografia

Vita in anticipo

Macron è nato nella città francese di Amiens. È cresciuto in una famiglia di medici con due fratelli più piccoli, dove suo padre Jean-Michel era professore di neurologia e sua madre Françoise era una dottoressa attiva. Ha mostrato interesse per i libri all'inizio della sua infanzia ed è stato descritto da diversi insegnanti come un ragazzo precoce.

Studi accademici

Dopo il liceo, Macron ha studiato per tre anni alla Facoltà di Lettere del Lycée Henri-IV di Parigi. All'età di 21 anni, nel 1998, ha iniziato a studiare a Sciences Po a Parigi. Durante il suo ultimo anno, ha studiato presso l'Université Paris-Nanterre, nella periferia parigina di Nanterre, e ha conseguito un master in filosofia. La sua tesi di laurea trattava di Machiavelli e della filosofia di Hegel. Allo stesso tempo è stato assistente del filosofo francese Paul Ricœur per il libro La mémoire, l'histoire, l'oubli, pubblicato nel 2000. Si è fatto conoscere per la sua abilità retorica, affermata, tra gli altri, dallo storico professore François Dosse.Nel 2004 ha conseguito un master in Pubblica amministrazione con indirizzo finanziario presso Sciences Po. Dopo aver studiato a Sciences Po, ha proseguito gli studi presso la scuola d'élite École nationale d'administration (ENA) di Strasburgo. Durante questi studi ha praticato anche un semestre presso l'Ambasciata di Francia in Nigeria.

Carriera d'affari

Nel settembre 2008, Macron è entrato a far parte della banca d'investimento Rothschild & Cie Banque (che fa parte di Rothschild & Co.) a Parigi, dove ha fatto una carriera di successo. Nel 2010 è diventato partner della banca d'affari. Il suo più grande successo arriva nel 2010, quando conclude un accordo tra Nestlé e il settore alimentare di Pfizer, che fa anche dello stesso Macron un milionario.Nel 2012 viene reclutato nello staff del neoeletto presidente francese François Hollande.

Famiglia e privacy

Macron è sposato con Brigitte Macron, nata a Trogneux, dal 2007. La coppia ha iniziato una relazione quando Macron aveva 16 anni, quando era la sua insegnante di recitazione ad Amiens. Ha tre figli da un precedente matrimonio, ma Macron non ha figli propri. Macron è cresciuto come cattolico e si è battezzato quando aveva 12 anni. Nonostante si sia definito un cattolico agnostico, nel dicembre 2020 a Macron è stato diagnosticato il coronavirus. Per questo è andato in quarantena e ha lavorato a distanza. La quarantena è terminata la vigilia di Natale perché non aveva più sintomi visibili.

Carriera politica

Contesto politico

Tra il 2006 e il 2009 Macron è stato membro del Partito Socialista. È stato vicesegretario generale del primo governo di François Hollande nel 2012, ma è stato nominato ministro degli Affari economici nel 2014, sotto il secondo governo di Manuel Wall. In quanto tale, ha attuato riforme favorevoli al mercato. Tra le altre cose, ha spinto attraverso una squadra controversa, che ha anche preso il suo nome, dove, tra le altre cose, i negozi potevano avere orari di apertura più flessibili la domenica. Si è dimesso nell'agosto 2016, al fine di lanciare la sua candidatura social liberale alle elezioni presidenziali francesi del 2017.