Louis Jacques Mande Daguerre

Article

August 11, 2022

Louis Jacques Mandé Daguerre, nato il 18 novembre 1787, morto il 10 luglio 1851, è stato un inventore, fotografo, artista e chimico francese che ha inventato il dagherrotipo, un precursore della fotografia odierna.

Biografia

Come assistente di Pierre Prévost, Daguerre realizzò scene teatrali e vedute panoramiche di Parigi dal 1807 al 1818. Il sorprendente realismo delle scene di Daguerre lo ha reso rapidamente famoso e un sacco di commissioni si sono riversate. Nel 1822 ottenne il successo con la sua commedia Diorama, una serie di scene di paesaggi in cui si alternavano fuochi realistici e fantasmi realistici, effetti basati su intricati sistemi di dipinti trasparenti e abilmente illuminati. Per produrre rapidamente questi fondali avanzati, Daguerre utilizzò la camera oscura, un precursore della fotocamera, e riuscì per la prima volta a fissare un'immagine da una camera oscura nel 1824. Attraverso il suo interesse per la camera oscura, Daguerre si imbatté in Nicéphore Niepce e nei suoi esperimenti con l'asfalto come emulsione fotografica, e i due iniziarono una collaborazione nel 1829. Daguerre iniziò a sperimentare varie pellicole metalliche e intorno al 1831 riuscì, forse per caso, a nel produrre un sottile strato di ioduro d'argento fotosensibile (francese "iodure d'argent"). Questa emulsione ha ridotto notevolmente il tempo di esposizione, che con il metodo di Niepce comprendeva diverse ore. Tuttavia, fu solo nel 1837 che Daguerre scoprì anche che l'emulsione poteva essere fissata in modo permanente con il sale comune, e Daguerre aveva così inventato anche il fissativo. Ha chiamato la sua nuova invenzione il dagherrotipo. Il 7 gennaio 1839 Daguerre, tramite François Arago, poté presentare l'invenzione all'Accademia francese delle scienze. L'invenzione divenne subito notizia mondiale e il 15 giugno 1839 Daguerre fu insignito della Legion d'Onore. Il 19 agosto di quell'anno il governo francese, con una cerimonia pubblica, dichiarò l'invenzione, che era proprietà dell'uomo, "un dono al mondo libero". Oltre alla sua invenzione, Daguerre ha dato i nomi a un cratere sulla luna e a una cintura di asteroidi. Il suo nome è tra i 72 incisi sulla Torre Eiffel.

Galleria

Vedi anche

William Henry Fox Talbot

Fonti

Ulteriori letture

The Daguerreotype (1839) (svedese), disponibile online su runeberg.org

Collegamenti esterni

Wikimedia Commons ha mezzi relativi a Louis Jacques Mandé Daguerre. Il dagherrotipo in Svezia Louis Jacques Mandé Daguerre (1787-1851) presso la Banca di Letteratura Le rovine dopo la Cappella di Holyrood Daguerre, LJM Il daugereotipo: descrizione della notevole invenzione di fissare le immagini prodotte &c. Stoccolma: editore di Albert Bonnier, 1839. Sito web del Museo Adrien Mentienne a Bry-sur-Marne - mette in evidenza le collezioni del museo, in particolare quelle relative alle opere di Louis Daguerre (disponibili versioni in inglese e francese).