Biologia

Article

June 27, 2022

La biologia o le scienze della vita sono le scienze naturali che riguardano la scienza della vita, gli organismi viventi e i processi della vita, compresa la sua struttura, funzione, crescita, origine, evoluzione, distribuzione e tassonomia. La biologia è una materia ampia che contiene molti rami, materie e discipline. Tra gli argomenti più importanti ci sono i cinque principi unificanti che possono dirsi assiomi fondamentali della biologia moderna. Queste sono che le cellule sono le unità di base della vita, che le nuove specie e i tratti ereditati sono il prodotto dell'evoluzione, che i geni sono l'unità di base dell'ereditarietà, che un organismo regola il suo ambiente interno per mantenere uno stato stabile e costante e che gli organismi viventi consumare e trasformare energia Le sottodiscipline della biologia sono riconosciute sulla base della scala alla quale gli organismi vengono studiati e dei metodi utilizzati per studiarli. La biochimica esplora la chimica rudimentale della vita, la biologia molecolare studia le complesse interazioni dei sistemi molecolari biologici, la biologia cellulare esplora i mattoni fondamentali di tutta la vita; cellule; la fisiologia esplora le funzioni fisiche e chimiche dei tessuti, degli organi e dei sistemi di organi, mentre l'ecologia esplora il modo in cui i diversi organismi interagiscono e si associano al loro ambiente. Chiunque ricerchi la biologia è chiamato biologo.

Storia

Il concetto di biologia, in senso moderno, iniziò ad essere introdotto intorno alla metà del XVIII secolo e all'inizio del XIX secolo fu utilizzato da eminenti scienziati come Jean-Baptiste de Lamarck. Gregor Mendel e Charles Darwin sono altre persone importanti che hanno contribuito notevolmente allo sviluppo della biologia. Già nel VI secolo a.C., tuttavia, il filosofo greco Talete di Mileto si chiedeva da dove venisse la vita. Secondo l'eredità di Aristotele su di lui, la risposta a questa domanda sulla base delle sue osservazioni è stata l'acqua. Il termine biologia nel suo senso moderno sembra essere stato introdotto senza l'aiuto reciproco da Karl Friedrich Burdach (1800), Gottfried Reinhold Treviranus (Biologie oder Philosophie der lebenden Natur, 1802) e Jean-Baptiste Lamarck (Hydrogéologie, 1802) . La parola deriva dal greco βίος, "bios" ("vita") e dal suffisso λογία, "logia" (studente di). Sebbene la biologia nella sua forma moderna sia una scienza relativamente nuova, i suoi elementi costitutivi sono stati studiati fin dall'antichità, proprio come molto altro nella scienza. La filosofia naturale è stata studiata già nelle antiche civiltà della Mesopotamia, dell'Egitto, del subcontinente indiano e della Cina. Le origini della biologia moderna ei tentativi di studio della natura sono spesso riconducibili all'antica Grecia. Aristotele fu colui che contribuì maggiormente allo sviluppo. La sua "Historia Animalium" e altre opere in cui ha descritto il naturalismo, sono particolarmente importanti, insieme alle successive opere empiriche, che si sono concentrate sulle cause biologiche e sulla diversità della vita. Il rappresentante di Aristotele al liceo, Teofrasto, scrisse una serie di libri di botanica, che rimasero i contributi più importanti dall'antichità alla floristica fino al Medioevo inoltrato. Significativi progressi nella ricerca biologica furono promossi da medici musulmani come al-Jahiz (781-869) in zoologia, il biologo curdo Al-Dinawari (828-896) in botanica e il medico persiano Rhazes (865-925) in anatomia e fisiologia. Questi filosofi hanno spiegato, ampliato e migliorato le teorie e la sistematica dei biologi greci. La biologia iniziò a svilupparsi rapidamente e crebbe con il notevole miglioramento del microscopio di Antony van Leeuwenhoek. Fu allora che gli studiosi scoprirono sperma, batteri, mammiferi e l'incredibile stranezza tra la diversità della vita microscopica. Gli studi di Jan Swammerdam hanno portato a nuovi interessi nell'entomologia e hanno sviluppato le tecniche di base della dissezione microscopica e della colorazione. Anche i progressi della microscopia hanno avuto un impatto sul pensiero biologico. All'inizio del XIX secolo, un certo numero di biologi indicò la cellula