Apri contenuto

Article

May 22, 2022

Il contenuto aperto, spesso sinonimo di contenuto gratuito, significa che il contenuto informativo può essere rielaborato, riutilizzato e solitamente anche distribuito liberamente. Il concetto è un'analogia con il concetto leggermente più vecchio di open source. Non va confuso con il libero accesso (open access).

Licenze ed esempi

Le licenze open source possono, a differenza delle licenze open source, vietare la distribuzione commerciale o la distribuzione di versioni modificate. Esempi di licenze che possono essere utilizzate sono GNU Free Documentation License (GFDL) e licenze Creative Commons come CC-BY (riconoscimento), CC-BY-SA (riconoscimento, condivisione equa), CC-BY-NC-SA (riconoscimento, non commerciale, condividere equamente) o CC-BY-NC (riconoscimento, non commerciale). Di questi, tutti tranne gli ultimi due ("-NC") soddisfano anche i criteri per essere liberi, GFDL se non viene esercitato il diritto alle sezioni aggiuntive esistenti (sezioni non modificabili) Il progetto più grande con aperto (e gratuito ) il contenuto è Wikipedia. Tuttavia, il termine contenuto aperto è usato più per materiale scientifico e materiale didattico, dove la cosa principale è che il materiale può essere diffuso e utilizzato, e la libertà di rielaborare e utilizzare il materiale in altri contesti è secondaria. Il relativo termine open access viene spesso utilizzato per articoli scientifici - l'editore si riserva la maggior parte dei diritti, ma consente all'autore di pubblicare le proprie pubblicazioni sul web - e materiali didattici per l'e-learning. Il concetto correlato di contenuto gratuito offre la libertà di modificare e sviluppare ulteriormente l'opera e consente di riutilizzare parti dell'opera in altre opere, cosa che le licenze a contenuto aperto non sempre consentono.

Definizione secondo Opencontent.org

Il sito web Opencontent.org ritiene che il "contenuto aperto" sia una scala di grigi: più diritti il ​​detentore del copyright concede al pubblico, più libero è il contenuto. Le libertà a cui Opencontent.org è interessato sono il diritto a riutilizzare e fare copie del contenuto (es. fare copie di backup) modificare e personalizzare il contenuto (es. tradurlo) incorporare il materiale in un altro lavoro Secondo questa definizione, non si può dire se qualcosa è "contenuto aperto", basta discutere di quanto sia aperto il contenuto.

Vedi anche

Software gratis Disponibilità gratuita Codice open source

Fonti

Questo articolo è basato in tutto o in parte su materiale di Wikipedia in lingua inglese, Open content, 11 settembre 2013.

Collegamenti esterni

OLCOS - Open eLearning Content Observatory Services Open Educational Content - Introduzione ed esercitazioni