Shin Fein

Article

May 25, 2022

Sinn Féin (.nʲ fʲeːnʲ, Mi) è un partito politico e movimento nazionale del repubblicanesimo irlandese nella Repubblica d'Irlanda e nell'Irlanda del Nord (che fa parte della Gran Bretagna monarchica). Sostiene l'unificazione di una Repubblica d'Irlanda. Le radici del movimento risiedono nella rinascita culturale irlandese dalla fine del XIX secolo e nella crescente insoddisfazione per il movimento per l'autogoverno costituzionale dell'Irlanda all'interno dell'Impero britannico. È stata fondata da Arthur Griffith nel 1900. Era noto per aver fondato il quotidiano nazionale The United Irishmen nel 1899, in cui sosteneva l'autodeterminazione nazionale. Il movimento inizialmente non era esplicitamente politico, né sosteneva la violenza. Ha sostenuto la resistenza passiva a tutto ciò che era considerato inglese e la reintroduzione della lingua irlandese nel linguaggio quotidiano degli irlandesi.

Operazione

Nel 1905 il Sinn Fein fu organizzato come movimento politico, ma rimase debole fino all'inizio della prima guerra mondiale. La crudele repressione britannica della rivolta di Pasqua del 1916 ne spinse il rafforzamento. Nel 1917 alcuni dei suoi capi, scarcerati, si riorganizzarono sotto la guida di Emon De Valera. Nelle elezioni del 1918, lo Sinn Féin si candidò per tutti i seggi eletti in Irlanda per il parlamento britannico e ne vinse 73. Tuttavia, a causa della protesta contro il governo britannico sull'Irlanda, i rappresentanti eletti non si sono recati a Westminster. Invece, hanno convocato l'Assemblea irlandese a Dublino, chiamata Dáil Éireann, che ha dichiarato l'indipendenza dell'Irlanda. Poco dopo, scoppiò la guerra anglo-irlandese, con le autorità britanniche che cercavano di sedare una rivolta per l'indipendenza guidata da Michael Collins. Per questo, hanno utilizzato anche formazioni paramilitari come Black e Tens. L'atteggiamento crudele delle autorità britanniche permise allo Sinn Fein di ottenere un sostegno ancora maggiore. La guerra terminò nel 1921 con un accordo secondo il quale l'Irlanda era divisa in Ulster britannico e Stato libero d'Irlanda. Alla divisione si oppose l'ala militante del Sinn Fein, guidata da De Valer, quindi ci fu una guerra civile tra sostenitori e oppositori dell'accordo anglo-irlandese. Col tempo, la maggior parte degli irlandesi si unì al governo e lo stesso Sinn Féin iniziò a indebolirsi, soprattutto quando De Valera lo lasciò ed entrò nell'assemblea nel 1927. Nel 1938, diversi movimenti della tradizione Shin Fein si fusero con l'Irlanda