Serbia

Article

July 3, 2022

La Serbia, ufficialmente Repubblica di Serbia, è uno stato sovrano situato al crocevia dell'Europa centrale e sudorientale nella parte meridionale della pianura pannonica e al centro della penisola balcanica. Copre principalmente la penisola balcanica e, in misura minore, la pianura pannonica. La Serbia confina a nord con l'Ungheria, a nord-est con la Romania, a est con la Bulgaria, a sud con la Macedonia settentrionale, a sud-ovest con l'Albania e il Montenegro e a ovest con la Croazia e la Bosnia ed Erzegovina (entità della Repubblica Srpska). La Serbia senza Kosovo e Metohija conta circa 7 milioni di abitanti, mentre con il Kosovo conta circa 8,8 milioni di abitanti. La capitale è Belgrado, una delle città più antiche e grandi dell'Europa sudorientale. Con 1.659.440 abitanti nell'area più ampia, secondo il censimento del 2011, è il centro amministrativo ed economico del paese. La lingua ufficiale è il serbo e la valuta ufficiale è il dinaro serbo. Dopo l'immigrazione slava nei Balcani (durante il VI e il VII secolo), i serbi fondarono diversi stati nell'alto medioevo. La Serbia medievale divenne un regno nel 1217 e raggiunse il suo apice nel 1346, con la proclamazione dell'impero. Dopo l'invasione turca, il despotato serbo sopravvisse fino al 1459, quando cadde sotto il dominio dell'Impero ottomano.A metà del XVI secolo, l'intera area dell'odierna Serbia cadde sotto il dominio ottomano. Alla fine del XVII e all'inizio del XVIII secolo, la monarchia asburgica soppresse il governo turco da Bačka, Srem e Banat e temporaneamente dalla Serbia centrale. All'inizio del XIX secolo, la rivoluzione serba stabilì lo stato-nazione come prima monarchia costituzionale nella regione, che ottenne l'indipendenza statale nel 1878 e divenne un regno nel 1882. La liberazione della vecchia Serbia (Raska, Kosovo e Metohija) fu raggiunta nel 1912. Dopo le catastrofiche perdite nella prima guerra mondiale e l'unificazione con l'ex corona asburgica della Vojvodina (e altri territori), la Serbia divenne cofondatrice e parte integrante di un stato comune con la maggior parte degli Slavi del Sud. originariamente nel Regno dei Serbi, Croati e Sloveni (in seguito ribattezzato Regno di Jugoslavia), poi nella Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia, nella Repubblica Federale di Jugoslavia e nell'Unione Statale di Serbia e Montenegro. Nel 2006, dopo che si è tenuto un referendum nella Repubblica del Montenegro