Immagine

Article

August 10, 2022

Un dipinto è un'opera d'arte individuale che è libera o connessa all'architettura, ma anche la pittura come disciplina artistica che si differenzia per la sua comprensione (astratta, figurativa e monumentale) e per i contenuti (figurale, ritratto, genere, paesaggio, natura morta, mitologico, ecclesiastico) e mondo), per funzione (libera e applicata), per materiale e tecnica (muro di appartenenza; mosaico, pittura su vetro, pittura quadri appesi, pittura su tavola, tela, miniature, affresco, (pittura al seco ) pittura a olio, tempera, guazzo, pastello, acquerello e simili.

Tecnica e stili

Nel corso della sua storia, la pittura ha registrato diverse forme significative e tecniche tipiche. Le tecniche che sono caratteristiche del disegno e della pittura sono alla base della pittura, fatta eccezione per le ultime forme d'avanguardia. L'affresco raggiunse il suo apice nel tardo medioevo e all'inizio del rinascimento, si tratta di un'applicazione pittorica su fondo di intonaco murale asciutto o bagnato. La pittura a tempera consiste nel dipingere con polvere colorata mescolata con tuorlo d'uovo e applicarla su una superficie preparata, che di solito consiste in un pannello di legno ricoperto di tela. Si ritiene che la pittura a olio che ha sostituito la tempera sia stata sviluppata dai fratelli Hubert e Jan van Eyck nella pittura fiamminga. Molto probabilmente, anche questa tecnica è stata scoperta molto prima. Smaltatura, encausto (un metodo di pittura con la cera), guazzo, grisaille (dipinto con colore grigio su sfondo grigio) e acquerello appartengono ad altri tipi di tecniche pittoriche. L'uso di colori acrilici è recentemente diventato molto diffuso e popolare.

Pittura del libro

Questo è il nome generico di un'intera linea di rotoli speciali e libri rilegati (codici) dipinti a mano e corredati, costituiti da grandi iniziali, fermalibri e spazio intertestuale riempito con raffigurazioni ornamentali di origine vegetale e animale e personaggi illustrati del pittore che ha completato libro dipinto dell'XI secolo, che è chiamato miniatore, in contrasto con lo scrivano del testo del libro, che era chiamato scriptor o rubricatore e che scriveva i testi nel libro. Nella pittura di libri è stata utilizzata una tecnica pittorica con un pennello e vernice in polvere mescolata con una colla o una sostanza di collegamento.