mammiferi

Article

August 16, 2022

I mammiferi (lat. Mammalia, dal latino mamma "seno") sono vertebrati caratterizzati dalla presenza di ghiandole mammarie con l'aiuto delle quali le femmine producono latte per nutrire (allattamento al seno) i loro piccoli, neocorteccia (regione del cervello), pelo o pelo, e tre ossicini uditivi. Queste caratteristiche li distinguono da rettili e uccelli, dai quali sono stati diversi dal tardo Triassico, 201–227 milioni di anni fa. Ci sono circa 5.450 specie di mammiferi. Gli ordini più grandi sono roditori, pipistrelli e Soricomorpha (toporagni e talpe). I successivi tre sono primati (umani, scimmie e scimmie), ungulati (cetacei e ungulati terrestri) e animali (gatti, cani, pinnipedi e molti altri). I mammiferi sono discendenti dei sinapsidi dei rettili bestiali, sorti circa 300 milioni di anni fa. I primi mammiferi nel senso più ampio del termine apparvero circa 225 milioni di anni fa, durante il periodo Triassico e il dominio dei dinosauri. Tre gruppi moderni di mammiferi si sono gradualmente differenziati: marsupiali, ornitorinchi e mammiferi placentari. Originariamente piccoli mammiferi notturni (notturni), dopo la grande estinzione dei rettili alla fine del Mesozoico, sono soggetti a radiazioni adattative e oggi molte forme di vita vivono nella maggior parte degli ecosistemi del pianeta Terra.

Caratteristiche del corpo

I mammiferi appartengono ai vertebrati terrestri (lat. Tetrapoda) all'interno dei vertebrati taxon (lat. Vertebrata) e quindi hanno caratteristiche comuni che non sono elencate individualmente qui. Ci sono una serie di caratteristiche dei mammiferi odierni che li distinguono dagli altri vertebrati. Le caratteristiche più evidenti sono le ghiandole mammarie e i capelli, ma ci sono anche una serie di altre caratteristiche distintive. Questi sono l'articolazione mascellare secondaria, il cranio sinapside acinetico e alterato, i tre ossicini uditivi, la coclea spirale, il sistema dentale eterodonte estremamente pronunciato, gli emisferi cerebrali fortemente sviluppati, la struttura polmonare alveolare, il diaframma muscolare, gli eritrociti senza nuclei.

Derivati ​​del cuoio

Innanzitutto, i mammiferi sono caratterizzati dalla pelliccia, una copertura corporea essenziale per la termoregolazione. La pelliccia è fatta di capelli e i capelli dei mammiferi sono fatti di cheratina. Può essere di diverse lunghezze, densità, colori e motivi, quindi può svolgere un ruolo nel mimetismo o nel mimetismo (ad es. coniglio bianco e volpe artica). Il pelo può essere più spesso o più sottile, e in alcune specie il pelo è sostituito da squame o spine (es. ricci) e ha un ruolo difensivo. Alcune specie