Navicella spaziale

Article

May 29, 2022

Un veicolo spaziale è un oggetto destinato a svolgere vari compiti nello spazio, così come sulla superficie dei corpi celesti. A seconda che ci siano persone su di loro, sono divisi in veicoli aerei pilotati e senza pilota. I veicoli aerei senza pilota possono funzionare automaticamente o con telecomando, e la combinazione più comune di questi due metodi (a causa della distanza dalla Terra, ci vuole del tempo per ricevere informazioni dal controllo di volo, in modo che l'aereo riceva istruzioni generali a distanza e poi in modo relativamente autonomo). I veicoli spaziali sono utilizzati nelle telecomunicazioni, nell'osservazione della Terra o nello spazio (per scopi militari o in tempo di pace), nella navigazione, nell'esplorazione di altri pianeti e, più recentemente, nel turismo spaziale. Le astronavi sono protagoniste frequenti delle storie di fantascienza.

Divisione di veicoli spaziali

I veicoli spaziali sono suddivisi nelle seguenti classi di base: satelliti artificiali veicolo spaziale - senza pilota o con equipaggio, per il trasporto di materiali o persone nell'orbita terrestre; può essere inteso per uso singolo o multiplo stazioni spaziali - complessi per soggiornare e condurre esperimenti nello spazio sonde spaziali - veicoli spaziali interplanetari automatici capsule spaziali, destinate alla discesa morbida di esseri umani o materiali sulla superficie della Terra e di altri corpi celesti rover planetari, progettati per esplorare altri corpi celesti (principalmente pianeti), direttamente dalla loro superficie

Sottosistemi di veicoli spaziali

A seconda del loro scopo, i veicoli spaziali sono costituiti da diversi sottosistemi: Sostenere la vita I veicoli spaziali destinati all'abitazione umana devono inoltre disporre di sistemi di supporto vitale, che si occupino di fornire all'equipaggio ossigeno, acqua, cibo, mantenere la temperatura ottimale dell'aria, ecc. È inoltre necessario fornire la possibilità per il normale svolgimento delle funzioni fisiologiche. I sistemi di erogazione dell'ossigeno possono essere diversi. È possibile utilizzare ossigeno puro (che ha portato all'incendio dell'Apollo 1) o una miscela di ossigeno e azoto. L'erogazione di ossigeno può essere effettuata tramite tute spaziali, introdotte dopo diversi incidenti causati dalla decompressione delle capsule per il soggiorno umano. Il controllo dell'altitudine è necessario affinché il veicolo spaziale si orienti correttamente nello spazio e sia corretto