Regioni d'Italia

Article

June 27, 2022

Modello: Mappa delle regioni d'Italia Le regioni (regioni italiane - regioni, una regione - regione) sono la divisione amministrativa di primo grado della Repubblica italiana, costituendo il livello amministrativo NTSJ di secondo grado. Le regioni sono 20, cinque delle quali hanno un'autonomia costituzionalmente più ampia concessa da statuti speciali. Ogni regione, ad eccezione della Valle d'Aosta, è suddivisa in province. Le regioni sono entità autonome con poteri definiti nella costituzione.

Storia

In quanto distretti amministrativi dello Stato centrale durante l'esistenza del Regno d'Italia, le regioni ottennero una misura di autonomia politica dalla Costituzione della Repubblica italiana nel 1948. La bozza originaria dell'elenco comprendeva anche il Salento (che è stato poi incluso in Puglia). La Frulia e la regione giuliana erano regioni separate e la Basilica era originariamente chiamata Lucania. Abruzzo e Molise sono state individuate come regioni separate nella bozza originaria. Successivamente furono accorpate alle regioni Abruzzo e Molise nella costituzione definitiva del 1948. Si separarono di nuovo nel 1963. L'attuazione dell'autonomia regionale è stata rinviata alle prime elezioni regionali del 1970. La Democrazia Cristiana al potere non voleva che il Partito Comunista Italiano di opposizione prendesse il potere nelle regioni in cui era storicamente radicato (la cosiddetta cintura rossa dell'Emilia-Romagna, della Toscana, dell'Umbria e delle Marche). Le regioni hanno acquisito una notevole autonomia dopo la riforma costituzionale del 2001 (adottata dal governo di centrosinistra e confermata dal referendum), che ha conferito loro il resto del potere politico. Un'altra riforma costituzionale federalista è stata proposta dalla Lega Nord, e nel 2005 un governo di centrodestra guidato da Silvio Berlusconi ha proposto una nuova riforma costituzionale che aumenterebbe notevolmente i poteri delle regioni. Nel giugno 2006, proposte particolarmente legate alla Lega Nord, che alcuni vedevano come un percorso verso uno stato federale, sono state respinte con un referendum al 61,7% -38,3%. I risultati differivano notevolmente nelle diverse regioni, quindi in Veneto c'era il 55,3% favorevole al referendum mentre in Calabria c'era l'82% contrario alla proposta.

Controllo della regione

Numero di regioni controllate da ciascuna coalizione dal 1995:

Regioni

Macroregioni

Le macroregioni sono NTS di prim'ordine