La guerra per il patrimonio austriaco

Article

May 25, 2022

La Guerra di Successione Austriaca fu combattuta tra il 1740 e il 1748 tra Prussia, Baviera, Sassonia, Francia, Spagna, Regno di Napoli, Genova, Palatinato, Colonia e Svezia, oltre ad Austria, Gran Bretagna, Paesi Bassi, Hannover, Piemonte e la Russia d'altra parte. I sub-conflitti della guerra includono la guerra di re Giorgio in Nord America, la guerra dell'orecchio di Jenkins (che scoppiò ufficialmente il 23 ottobre 1739), la prima guerra dei Carpazi in India e la prima e la seconda guerra di Slesia. Padre Carlo VI ereditare il trono asburgico, poiché il codice saliano, che vietava alle donne di ereditare il trono, era una comoda scusa usata dalla Prussia e dalla Francia per sfidare il potere degli Asburgo. L'Austria era sostenuta dalla Gran Bretagna e dai Paesi Bassi, tradizionali nemici della Francia, nonché dal Regno di Sardegna e dal Principato di Sassonia. Francia e Prussia erano alleate del Principato di Baviera. La Spagna, che dal 1739 era in guerra con la Gran Bretagna per colonie e commerci, entrò in guerra in Europa per riguadagnare la sua influenza nell'Italia settentrionale, annullando la dominazione austriaca della penisola appenninica che aveva ottenuto a scapito della Spagna di conseguenza della guerra per l'eredità spagnola all'inizio del XVIII secolo. La guerra terminò con la pace di Aquisgrana nel 1748.

Introduzione

Dopo la morte dell'imperatore d'Austria Carlo VI, la Prussia, la Spagna, la Baviera e la Sassonia fecero pretese ereditarie sulle terre austriache. Il re Federico II il Grande di Prussia chiese la Slesia e il 17 dicembre 1740, con un esercito di 27.000 soldati, invase la provincia. Iniziò così la prima guerra di Slesia, che è uno dei sub-conflitti della Guerra per il patrimonio austriaco. L'Austria fu sorpresa da quella guerra. Aveva solo 7.000 soldati in Slesia e il suo esercito permanente (108.000 persone) era schierato in tutta la monarchia. In inverno, l'Austria iniziò a radunare truppe. 25.000 persone si sono radunate in Repubblica Ceca e Moravia; Ogni anno venivano assicurati dai 14 ai 18.000 soldati del confine militare e di Banska Hrvatska.

Creazione di coalizioni

Nella primavera del prossimo anno, l'Austria avvierà operazioni di guerra contro la Prussia. Il feldmaresciallo Wilhelm Nyperg partì dalla Moravia via Nis verso la Slesia con 9.000 fanti e 8.000 cavalieri. I prussiani lo sconfissero nella battaglia di Molvice (1 aprile