Puma

Article

August 16, 2022

Puma o puma (lat. Puma concolor), un mammifero della famiglia dei gatti, si trova nell'America settentrionale, centrale e meridionale. La parola "puma" deriva dalla lingua quechua. Nel continente americano è considerato il secondo gatto più pesante, subito dopo il giaguaro, e il quarto al mondo insieme al leopardo, subito dietro la tigre, il leone e il giaguaro, anche se in realtà appartiene al gruppo dei gatti più piccoli.

Denominazione ed etimologia

La parola puma è presa in prestito dal portoghese çuçuaran, tramite il francese; ed era originariamente derivato dalla lingua Tupi. La forma attuale in Brasile è sucuarana. Nel 17° secolo, George Markgrave chiamò il puma l'ara cuguacu. La rappresentazione del margravio fu duplicata nel 1648 dal suo socio William Piso. Il nome ara cuguacu fu poi adottato da John Ray nel 1693. Nel 1774, Georges-Louis Leclerc de Buffon, conte di Buffon, convertì l'ara caguaca in cuguar, che in seguito cambiò in "cougar" in inglese "Puma" è un nome comune usato in America Latina e in gran parte dell'Europa. Il termine puma è usato anche negli Stati Uniti. Il primo uso del puma in inglese risale al 1777, ed è stato introdotto dallo spagnolo e prima ancora dal quechua nel XVI secolo, dove significa "potente". Negli Stati Uniti occidentali e in Canada, è anche chiamato "leone di montagna, "un nome che fu usato per la prima volta in forma scritta nel 1858. Altri nomi includono "pantera", "pittore" e "catamante". I primi esploratori spagnoli delle Americhe chiamarono il puma gato montés (che significa "gatto della montagna") e león (che significa "leone"). Il puma detiene il Guinness dei primati per l'animale con il maggior numero di nomi, con più di 40 solo in inglese .

Tassonomia

Felis concolor era il nome scientifico proposto da Carlo Linneo nel 1771 per il gatto dalla coda lunga del Brasile. La seconda metà del nome "concolor" significa "colori uniformi" in latino. William Jardine collocò questa specie nel genere Puma nel 1834. Questo genere fa parte di Felinae. Il puma è strettamente imparentato con il giaguaro e il ghepardo.

Sottospecie

Dopo la prima descrizione scientifica del puma da parte di Linneo, alla fine degli anni '80 furono descritti e proposti come sottospecie 32 esemplari zoologici del puma. L'analisi genetica del DNA mitocondriale dei puma indica che molti di loro sono troppo simili per essere riconosciuti come distinti a livello molecolare e che ci sono solo sei gruppi filogeografici. I campioni di pantera della Florida hanno mostrato una piccola variazione dei microsatelliti, probabilmente a causa di