Paraguay

Article

May 25, 2022

Il Paraguay (spagnolo: Paraguay, spagnolo: Paraguái), o ufficialmente Repubblica del Paraguay (spagnolo: República del Paraguay, spagnolo: Tetã Paraguái), è uno stato al crocevia delle parti meridionali e centrali del Sud America, senza accesso al il mare. Confina a nord-ovest con la Bolivia, a nord-est con il Brasile e a sud-ovest con l'Argentina. A causa della sua posizione centrale in Sud America, il Paraguay è talvolta chiamato il Cuore dell'America (in spagnolo: Corazón de América).

Geografia

Posizione

I paesi con cui confina con il Paraguay sono: Argentina, Bolivia e Brasile. L'area dello stato è di 406.752 km².

Geologia e rilievo

Il fiume Paraguay divide il paese in due parti: il Gran Chaco è pianeggiante e scarsamente popolato a nord-ovest, mentre l'est è più vario nei rilievi (a sud-est si trova la vetta più alta, Kero Pero, alta 842 m) e più popolata (95 % dei paraguaiani ci vive).

Acqua

Flora e fauna

Clima

Il clima di Gran Chuck è tropicale con grandi variazioni di temperatura e subtropicale a est.

Storia

I popoli indigeni abitavano questa zona migliaia di anni fa. Prima dell'arrivo degli europei nell'area dell'odierno Paraguay, esistevano tribù semi-nomadi con una tradizione guerriera. Le tribù native di quest'area appartenevano a una delle cinque famiglie linguistiche, che era il tipo di divisione più importante tra loro. Membri di diverse famiglie linguistiche spesso si scontravano tra loro per il territorio e le risorse naturali. Le famiglie linguistiche furono ulteriormente divise in rami attraverso tribù. Oggi ci sono 17 gruppi etnolinguistici in Paraguay. I primi europei a venire in quello che oggi è il Paraguay furono esploratori spagnoli nel 1516. Il 15 agosto 1537, l'esploratore spagnolo Juan Salazar de Espinosa fondò l'insediamento di Asuncion. Questa città divenne in seguito il centro della provincia coloniale spagnola del Paraguay. Inoltre, durante il XVIII secolo, fu sede delle missioni dei gesuiti in questa parte del Sud America. I gesuiti fondarono le riduzioni gesuitiche con lo scopo di proteggere la popolazione indiana dalla schiavitù alla quale erano stati esposti dai coloni spagnoli, anche in nome della loro cristianizzazione. Nel corso di centocinquanta anni, nella parte orientale del Paraguay fu creato un gran numero di riduzioni dei gesuiti, fino a quando la corona spagnola non ne espulse i gesuiti nel 1767. Le rovine in cui erano ospitati