Open source

Article

June 25, 2022

Open source (o codice accentato) descrive una pratica nella produzione e sviluppo di software che promuove l'accesso al codice sorgente dei prodotti finali. Alcuni la vedono come una filosofia e altri come una metodologia pragmatica. Prima che l'open source si diffondesse, autori e creatori usavano varie frasi per descrivere il concetto; il termine open source ha guadagnato popolarità con l'avvento di Internet e l'abilitazione dei suoi vari modelli di produzione, modalità di comunicazione e comunità interattive. Quindi, il software open source diventa il volto più famoso dell'open source. Il modello open source consente l'utilizzo simultaneo di agende e approcci produttivi diversi, in contrasto con modelli di sviluppo più centralizzati come quelli tipicamente utilizzati dalle società commerciali. Quando applicato alla cultura, definisce la cultura in cui le affermazioni sono generalmente disponibili. I partecipanti a tale cultura hanno l'opportunità di modificare questi prodotti e ridistribuirli alla comunità.

Storia

Il nome open source deriva da un'azione strategica tenutasi a Palo Alto in risposta all'annuncio di Netscape di rilasciare il codice sorgente Navigator nel gennaio 1998. Christina Peterson era in questo gruppo di individui e ha proposto "open source", e individui meritevoli sono anche Todd Anderson, Larry Augustine, John Hall, Sam Oakman ed Eric. S. Raimondo. Hanno colto l'occasione prima di pubblicare il codice sorgente di Navigator per liberarsi dal significato ideologico e conflittuale del termine software libero. Netscape li ha ascoltati, pubblicato e concesso in licenza il suo codice come open source chiamato Mozilla.

Riferimento

Collegamenti esterni