Niksic

Article

August 11, 2022

Nikšić è una città nel comune di Nikšić in Montenegro. Secondo il censimento del 2011, c'erano 56.970 abitanti (secondo il censimento del 2003, c'erano 58.212 abitanti), mentre l'intero comune conta 72.443 abitanti, e quindi Nikšić è la seconda città più grande del Montenegro. L'area del comune è di 2065 km², il che rende Nikšić il comune territorialmente più grande del Montenegro e dell'ex Jugoslavia.

Storia

Il centro storico di Onogošt, fondato nel IV secolo come fortezza militare romana di Anderba (castrum Anderba) nel campo di Nikšić, crocevia di importanti vie stradali che collegavano i territori più stretti e le zone limitrofe, ben posizionato su un tumulo roccioso naturale in il campo tra Studenacki glavici e Trebjesa, vissuto è attraverso tre grandi periodi della civiltà umana. Il nome Onogošt deriva dai Goti orientali e il nome della loro fortezza Anagastum (costruita dopo la conquista, sul sito dell'Anderba romana, dopo il 459 d.C.). Secondo Milan Suflaj, a pagina 114. libro Serbi e Arbanasi, nella nota a piè di pagina è scritto: "La memoria materiale di quella regola (i Goti) è la fortezza medievale Anagostum, Onogastum, oggi Onogošt, Nikšić in Montenegro". Con l'arcidiacono Toma, invece, i Goti sono slavi. Nel corso dei secoli è stato demolito, ricostruito e ampliato, cambiando aspetto e proprietari, a testimonianza dei grandi movimenti storici e sociali e dei mutamenti del tempo in cui è sopravvissuto sia come castrum romano che come oggetto nel sistema difensivo dell'intero zona nel medioevo, come centro della parrocchia durante il fiorire degli stati serbi e, infine, come città fortificata turca. Dalle sue origini, il gotico Anagastum e il medievale Onogošt furono una fortezza attiva fino alla partenza degli ultimi conquistatori. Con il tempo le mura della città divennero troppo strette per tutti coloro che vi si rifugiavano, così iniziò la costruzione sotto le mura della città e nacquero spontaneamente i primi insediamenti nei campi, gli inizi della città odierna. Ecco perché l'origine e lo sviluppo della città devono essere legati all'antica fortezza della città, nonostante, molto prima della sua creazione, esistesse un insediamento romano di Anderba da qualche parte nel campo di Nikšić, che scomparve senza lasciare traccia e ci sono nessuna fonte diretta sulla sua posizione. Sotto l'influenza dell'inizio della prima rivolta serba, nell'estate del 1805, il movimento serbo dell'Erzegovina apparve a Nikšić. I turchi hanno risposto inviando 10.000 soldati guidati da Pasha Kauzlarić per sedare la ribellione. Nikšićan�