Napoleone I Bonaparte

Article

June 27, 2022

Napoleone I Bonaparte (francese: Napoleone I Bonaparte; Ajaccio, 15 agosto 1769 – Longwood Sant'Elena, 5 maggio 1821) è stato un generale della Rivoluzione francese e come capo fu il primo console della Repubblica francese dall'11 novembre 1799 al 18 maggio 1804 e l'imperatore di Francia e re d'Italia dal 18 maggio 1804 al 6 aprile 1814, e poi di nuovo brevemente dal 20 marzo al 22 giugno 1815. Napoleone è considerato uno dei leader militari e strateghi più abili della storia, nonché un leader controverso. Alcuni lo vedono come un autocrate e tiranno avido e senza scrupoli, responsabile della morte di milioni di persone, mentre altri lo vedono come un sovrano coraggioso e coraggioso ed eroe nazionale. Quello che è innegabile è che le sue manovre lo hanno reso uno dei personaggi storici più famosi di tutti i tempi. Napoleone nacque in Corsica, che Genova cedette alla Francia solo un anno prima della sua nascita a causa dei debiti. Veniva da un'umile famiglia nobile come secondo di otto figli. Era molto cattivo, testardo e determinato, così sua madre lo mandò a una scuola femminile all'età di cinque anni per renderlo più obbediente, cosa che non accadde. In seguito si iscrisse a una scuola militare dove eccelleva in matematica e storia. Le lingue non erano il suo forte, e non ha mai imparato a scrivere correttamente il francese e ha parlato con un forte accento corso. Aveva solo 14 anni quando ha assunto l'incarico di tenente d'artiglieria, da allora la sua carriera è stata in costante ascesa. Si sposò due volte ed ebbe numerose amanti. Ha conosciuto la sua prima moglie, Josephine Boarne, di 6 anni più grande di lui, con la quale non ha avuto figli, ad un ballo di gala ed è rimasto incantato dalla sua bellezza. Sposò un'altra donna, Maria Luisa, principessa d'Austria, nel 1810, e lei gli diede l'erede di Napoleone II. Dopo la sconfitta nella battaglia di Waterloo nel 1815, visse in cattività a Sant'Elena. Per passare il tempo scriveva memorie e giocava a biliardo. Morì nel 1821. Nel suo testamento chiese di essere sepolto sulle rive della Senna, cosa che non avvenne. Venti anni dopo, il suo corpo fu trasferito a Parigi. Non ha più visto sua moglie e suo figlio dalla persecuzione. Maria Luisa si risposò e Napoleone II morì di tubercolosi dieci anni dopo la morte del padre. Nel 1799 Napoleone organizzò un colpo di stato e si nominò primo console; cinque anni dopo �