Mrnjavčevići

Article

August 16, 2022

I Mrnjavčević sono una dinastia medievale serba, i cui membri più importanti erano detentori della dignità reale serba (1365-1395) e dispotica. I membri più importanti di questa nobile famiglia furono: il re Vukašin (1365-1371), il re Marko (1371-1395) e il despota Uglješa (1365-1371). Al momento dell'indebolimento e della disintegrazione dell'impero serbo, i Mrnjavčević governavano gran parte dell'area storica della Macedonia.

Origine

Questa famiglia compare per la prima volta nelle fonti dal tempo dell'imperatore Dušan fino all'inizio del XV secolo. Tuttavia, non sono conosciuti con quel nome da quel momento, ma da fonti successive, dal tempo dello storico di Dubrovnik Mavr Orbin, nel cui lavoro sono registrate le prime tracce di tradizioni popolari. I Mrnjavčević erano anche chiamati così nella poesia epica popolare serba, da cui il loro cognome è entrato nella storiografia moderna. Secondo Orbin, provengono dall'entroterra dalmata. Il loro padre era un signore impoverito di Mrnjav o Mrnja di Livno, che si trasferì poi a Blagaj sulla Neretva. Da lì, l'imperatore Dušan lo invitò alla sua corte. Questo nome ricorda anche Mrnjan (Merganus), menzionato in una carta del 1280 circa a Trebinje come punizione della regina Jelena. Che la loro origine sia legata a queste zone è dimostrato anche dalla prima menzione di Uglješa, che nel 1346 fu per breve tempo vice dell'imperatore Dušan a Trebinje. Secondo Halkohondil, uno dei fratelli era un coppiere e l'altro uno sposo alla corte dell'imperatore Stefano. Fu solo nel marzo 1350 che Vukašin apparve per la prima volta come prefetto di Prilep. Da allora iniziò l'improvvisa ascesa dei fratelli Mršavčević, che sono legati alle parti meridionali macedoni dello stato serbo. Un terzo fratello, Gojko, è menzionato anche nella poesia epica popolare, ma non è conosciuto nella storia. Tuttavia, la loro sorella Jelena è nota nella storia, che intorno al 1350 sposò Nikola Radonja, il figlio maggiore di Sebastocratore Branko Mladenović, signore di Ohrid, antenato di quest'ultimo Branković.

Storia

Dopo la morte dell'imperatore Dušan, Vukašin Mrnjavčević salì ai ranghi dei più importanti sovrani serbi e poi dei signori regionali. Dopo aver ricevuto in precedenza il titolo di despota per un breve periodo, fu incoronato re nel 1365 e divenne il signore dell'imperatore Uroš. L'incoronazione fu eseguita dal patriarca Sava IV con la benedizione dell'imperatrice Jelena e suo figlio Uroš. È probabile che il figlio maggiore di Vukašin, Marko, sia stato proclamato giovane re già allora