Maria Teresa

Article

May 16, 2022

Maria Theresa Walburga Amalia Christina (Vienna, 13 maggio 1717 - 29 novembre 1780) è stata l'unica donna sovrana dei possedimenti asburgici e l'ultimo membro della dinastia degli Asburgo. Governò come Arciduchessa d'Austria, Regina d'Ungheria, Repubblica Ceca, Dalmazia, Croazia, Slavonia, Galizia e Lodomeria, come Duchessa di Mantova, Milano, Parma, Piacenza e Guastala e come Sovrana dei Paesi Bassi austriaci e di numerose contee . Per matrimonio fu l'imperatrice del Sacro Romano Impero del popolo tedesco, la regina tedesca, la Granduchessa di Toscana e per breve tempo la Duchessa di Lorena.

Inizio della regola

Divenne sovrana dopo la morte di suo padre, l'imperatore Carlo VI, nell'ottobre 1740. Con la sua Pragmatica Sanzione del 1713, il padre le permise di ereditare i suoi territori, che altrimenti potevano essere ereditati solo attraverso la linea maschile e dagli uomini. Dopo la sua morte, Sassonia, Prussia, Baviera e Francia, che avevano promesso a Carlo VI di sostenere Maria Teresa nell'eredità delle sue corone, ritirarono le loro promesse. La Prussia invase l'Austria, scatenando un conflitto di otto anni noto come Guerra di successione austriaca. Maria Teresa ha incoraggiato e attuato diverse e numerose riforme con l'aiuto dei suoi ministri. Ha riformato l'istruzione e il finanziamento, incoraggiato il commercio e lo sviluppo agricolo, il che ha rafforzato in modo significativo l'Austria. Tuttavia, non ammetteva la tolleranza religiosa e gli scrittori di viaggi del XVIII secolo consideravano il suo regime intollerante e superstizioso. Il regno di Maria Teresa è caratterizzato da sforzi assolutisti e centralisti associati alla germanizzazione. Ha privato i gesuiti del lavoro scolastico e della censura. D'altra parte, mise sotto il suo controllo torture e azioni legali contro le streghe, che presto portarono alla liquidazione finale di quella sanguinosa eredità medievale. Sotto la pressione della nuova era, cercò di impedire lo sfruttamento eccessivo dei servi, determinando il massimo dei loro obblighi nei confronti dei loro padroni, così che il feudatario non poteva più esigere tributi dai suoi sudditi a sua discrezione, ma aveva attenersi al catasto di Maria Teresa. Ha introdotto un obbligo scolastico generale, in modo che tutti i bambini dai 6 ai 14 anni dovessero andare a scuola. Ha incoraggiato lo sviluppo delle manifatture in Austria. Anche se ci si aspettava che lei preparasse il potere