Leonid Kravchuk

Article

May 20, 2022

Leonid Makarovich Kravchuk (ucraino: Леонид Макарович Кравчук; Great Zhytin, 10 gennaio 1934 – Monaco di Baviera, 10 maggio 2022) è stato un politico ucraino e il primo presidente dell'Ucraina da quando ha ottenuto l'indipendenza nel 1991.

Biografia

È nato nel 1934 nel villaggio di Veliki Zitin in una famiglia di contadini. Quella zona faceva allora parte della Polonia e dopo la seconda guerra mondiale fu annessa alla SSR ucraina. Divenne membro del Partito Comunista dell'Unione Sovietica nel 1958 e lavorò in Agitprop. È diventato membro del Politburo del Partito Comunista ucraino nel 1989 e il 23 luglio 1990 è stato eletto presidente della Verkhovna Rada, rendendolo il politico ucraino più influente. Dopo il fallito colpo di stato dell'agosto 1991 a Mosca, Kravchuk si dimise dal PCUS e dichiarò l'Ucraina indipendente dall'Unione Sovietica. È stato eletto primo presidente dell'Ucraina indipendente alle elezioni presidenziali del dicembre 1991.

Presidente

Ha rafforzato la sua carriera politica evitando i conflitti ed è stato caratterizzato da un approccio astuto e diplomatico. Durante il suo mandato, Kravchuk ha trasformato l'Ucraina in Occidente ed è stato uno dei pochi leader al mondo a ripulire il suo paese dalle armi nucleari. Non ha affrontato la corruzione, che è stata la causa della privatizzazione mal attuata della proprietà statale. L'inflazione nel paese ha raggiunto livelli astronomici tra il 1992 e il 1994, superando migliaia di stime. Il più grande fallimento durante il mandato di Kravchuk fu il crollo della compagnia di navi a vapore del Mar Nero a Odessa, fino ad allora la più grande flotta mercantile del mondo. La società è stata segretamente venduta per niente a società straniere per piccoli soldi. Centinaia di marinai non ricevettero stipendi e rimasero a vivere su navi in ​​tutto il mondo per i prossimi anni. Il figlio di Kravchuk è stato accusato di aver partecipato a un'appropriazione indebita per la vendita dell'azienda. Scioccati dal crollo dell'economia e dalle crescenti tensioni con la Russia, gli elettori ucraini hanno eletto Leonid Kuchma nelle elezioni presidenziali del 1994, promettendo una repressione della corruzione, la ripresa economica e una maggiore cooperazione con la Russia.

Armi nucleari dell'Ucraina

Dopo il crollo dell'URSS nel 1991, l'Ucraina ha ereditato circa 176 missili nucleari strategici e oltre 2.500 tattici. A quel tempo, l'Ucraina aveva il terzo arsenale nucleare più grande del mondo, dopo Stati Uniti e Russia. In un'intervista a D�