lingua italiana

Article

July 3, 2022

L'italiano (lingua italiana o italiano) è una lingua romanza, parlata da circa 62 milioni di persone, la maggior parte delle quali vive in Italia. L'italiano standard è basato sul dialetto fiorentino. Ha consonanti doppie (o lunghe), come il latino (a differenza di altre lingue romanze, come il francese e lo spagnolo). Come con altre lingue romanze, ad eccezione del francese, l'accento della parola è diverso. È scritto in latino. L'italiano è la lingua ufficiale in Italia e San Marino, così come nei cantoni svizzeri del Ticino e dei Grigioni (Griggioni). Oltre al latino, l'italiano è la seconda lingua ufficiale in Vaticano, oltre allo sloveno, è ufficiale anche nei comuni costieri sloveni di Capodistria, Isola e Pirano, e oltre al croato è utilizzato anche in Istria, dove la minoranza italiana vive. È anche abbastanza diffuso tra i discendenti di emigranti in Lussemburgo, Stati Uniti e Australia. È anche ampiamente compreso e insegnato a Malta, dove era una delle lingue ufficiali fino al 1934 quando fu sostituito dall'inglese. Molto meno si dice nelle ex colonie africane d'Italia, come Somalia, Libia ed Eritrea. L'italiano è la quinta lingua al mondo insegnata nelle scuole (dopo inglese, francese, spagnolo e tedesco).

Storia

Come molte lingue nazionali, l'italiano è un dialetto moderno che si è imposto come lingua dominante della regione, molto più ampia della sua area originaria. L'italiano standard è un dialetto toscano di Firenze, Pisa e Siena. È possibile dimostrare che questa lingua è arricchita dagli influssi delle lingue della Sicilia, di Roma e di altre regioni. Il dialetto toscano non fu imposto per ragioni politiche, ma per ragioni di prestigio culturale. Dante Alighieri, Francesco Petrarca e Giovanni Boccaccio, i tre più importanti scrittori italiani del tardo medioevo, crearono in questo dialetto. È anche la lingua di Firenze, città nota per la bellezza della sua architettura e la sua lunga storia di prosperità. Non è quindi insolito che la lingua italiana sia da secoli la lingua internazionale della cultura e dell'arte. Tutte le lingue europee moderne hanno una parte del dizionario che ha avuto origine dall'italiano, e riguarda la musica e le belle arti. La grammatica italiana standard è nata più tardi, durante il Rinascimento. Fu formalizzato dal cardinale Pietro Bembo e dal bibliotecario e studioso Aldo Manuzio con il suo circolo letterario �