Inquisizione

Article

June 28, 2022

L'Inquisizione (lat. Inquisitio - inchiesta) era un'istituzione durante il Medioevo nella Chiesa cattolica il cui compito era quello di indagare, giudicare e punire le persone che la chiesa considerava eretiche.

Sviluppo

L'inizio dei lavori dell'Inquisizione è legato alla persona di papa Gregorio IX (1227-1241). La più famigerata fu l'Inquisizione spagnola. Nel 1232 inviò inquisitori in Francia con il pretesto che i vescovi lì avevano troppe altre responsabilità e quindi non potevano dedicarsi completamente alla lotta contro gli eretici. La spina dorsale dell'Inquisizione sono sempre stati i domenicani "che sanno persuadere gli apostati dalla Chiesa". L'indagine sugli eretici, e sui sospetti in generale, era assistita dal governo dello stato. Inizialmente, l'Inquisizione non era organizzata su base territoriale, ma agiva secondo necessità. Successivamente, questa magistratura sarà organizzata dai distretti. Il 15 maggio 1252, papa Innocenzo IV emanò una bolla papale chiamata Ad exstirpanda, che consentiva esplicitamente l'uso della tortura per estorcere confessioni a presunti eretici durante l'Inquisizione, e perdonava esplicitamente la pratica di uccidere gli "eretici" restituiti bruciandoli sul rogo . Bula cedette allo Stato parte della proprietà, confiscata ai condannati. Gli inquisitori giunsero prima in un luogo e prima chiamarono eretici e sospetti al pentimento, raccogliendo i loro nomi. La corte aveva notai: notai, consulenti, guardie carcerarie, avvocati difensori. L'imputato o l'indagato non conosceva i nomi dei testimoni che testimoniavano contro di lui. Doveva semplicemente dire la verità ei nomi dei complici. La tortura è stata utilizzata ai fini dell'indagine. Le pene più comuni erano: confisca dei beni e di tutti i diritti non solo dell'imputato ma anche dei suoi parenti; l'imputato fu poi imprigionato. Gli eretici persistenti furono condannati a morte al rogo. Coloro che si pentivano venivano strangolati e poi bruciati. I corpi degli eretici morti furono riesumati e poi bruciati. In pratica, è stato vano appellarsi al verdetto dell'Inquisizione. La personalità dell'inquisitore stesso era inviolabile; l'inquisitore si riteneva responsabile solo nei confronti del papa; poteva anche portare in tribunale autorità spirituali più grandi di lui. L'Inquisizione agisce rapidamente, le autorità laiche si sottomettono ad essa; non ci sono discussioni legali e spiegazioni nel processo stesso. Il verdetto viene solitamente letto pubblicamente nella piazza del paese