Seconda guerra mondiale

Article

May 25, 2022

La seconda guerra mondiale durò dal 1939 al 1945. Vi parteciparono la maggior parte degli allora paesi del mondo, comprese tutte le grandi potenze, che fondarono due alleanze militari contrapposte: le potenze dell'Asse, guidate dalla Germania e gli Alleati, guidati dall'URSS, il Regno Unito e gli Stati Uniti. In termini di numero di paesi, ovvero le persone che vi hanno partecipato, e il numero di vittime umane e il grado di distruzione materiale, la seconda guerra mondiale è il più grande conflitto armato della storia umana, con oltre 100 milioni di persone che servono in eserciti di 30 paesi diversi. Sotto forma di guerra totale, i principali paesi partecipanti mettono tutte le loro capacità economiche, industriali e scientifiche al servizio dello sforzo bellico, cancellando le differenze tra fonti militari e civili. La guerra è stata segnata da morti di massa di civili (soprattutto in Unione Sovietica e Cina), compreso l'Olocausto e l'unico esempio dell'uso di armi nucleari in guerra. Ciò ha provocato la morte di 50-75 milioni di persone. Questo numero pone la seconda guerra mondiale nella guerra più letale della storia umana. L'impero giapponese ha dominato l'Asia orientale ed era già in guerra con la Cina dal 1937, ma si pensa generalmente che la seconda guerra mondiale sia iniziata il 1 settembre 1939, con i tedeschi l'invasione della Polonia e la successiva dichiarazione di guerra britannica e francese alla Germania. Dalla fine del 1939 all'inizio del 1941, attraverso una serie di campagne e accordi, la Germania si alleò con l'Italia, conquistando o soggiogando gran parte dell'Europa continentale. In seguito all'accordo Ribbentrop-Molotov, la Germania e l'Unione Sovietica divisero e annetterono i territori dei loro vicini europei, inclusa la Polonia. Il Regno Unito e altri membri del Commonwealth furono gli unici paesi alleati che continuarono a combattere contro le potenze dell'Asse, sui campi di battaglia del Nord Africa e dell'Oceano Atlantico. Nel giugno 1941, i membri europei delle potenze dell'Asse lanciarono un'invasione dell'Unione Sovietica e aprirono così il più grande campo di battaglia terrestre della storia, che legò la maggior parte delle forze dell'Asse fino alla fine della guerra. Nel dicembre 1941, il Giappone si unì all'Asse, attaccando gli Stati Uniti e i possedimenti europei nel Pacifico e conquistando rapidamente il Pacifico occidentale. , giudizio