Aztechi

Article

May 25, 2022

Gli Aztechi furono una delle popolazioni indigene del continente americano che fondarono Tenochtitlan, antica città su un'isola del lago Tescoco (ora quasi in secca) la cui posizione geografica corrisponde a dove si trova oggi Città del Messico, e che, con l'aiuto di altre città -gli stati della Valle del Messico, Tlakopan e Teškoko, soggiogarono un gran numero di altri popoli che abitavano la parte centrale e meridionale dell'attuale Messico. L'impero azteco fu distrutto nel XVI secolo, quando i conquistadores spagnoli arrivarono in America. La conquista dell'Impero azteco, guidata dal conquistatore spagnolo Hernan Cortes, iniziò nel 1519 e terminò nel 1521 con la distruzione totale dello stato azteco. Oggi gli aztechi sono un popolo indiano (più precisamente, yuto-azteco) che vive principalmente in Messico e sono per lo più di fede cattolica, ma hanno anche conservato credenze tradizionali (credenza negli spiriti, culto ancestrale, ecc.). Parlano la lingua Nahuatl, che appartiene al gruppo Utah-Azteco-Tanoan della famiglia linguistica americana. Ci sono un totale di circa 1.652.000 di loro.

Storia

Gli Aztechi immigrarono nella Valle del Messico tra il 1200 e il 1300. All'inizio erano una piccola tribù di guerrieri. Nel 1325 fu fondata Tenochtitlán. Gli Aztechi svilupparono un forte stato militare. Nel periodo dal 1427 al 1440, la caratteristica fondamentale del popolo azteco era la conquista delle città circostanti. Nel 1432 si formò un'alleanza tra le tre città-stato azteche di Tenoctitlan, Tescoco e Talcopan. In questo modo costruirono uno stato potente, che comprendeva il Messico, lo Yucatan e il Guatemala. Hanno conquistato tutte le tribù di quelle zone, Totonaka, Sapoteka, Mixteka, ecc. Grazie alla loro belligeranza, gli Aztechi erano dominanti in America Centrale. Il livello più alto includeva guerrieri di nobile origine. Il loro codice militare era insolitamente severo e la minima violazione era punibile con la morte. Le guerre si svolgevano abbastanza spesso e duravano solo pochi giorni. L'obiettivo era catturare il nemico, non ucciderlo. La cattura era una condizione per l'avanzata dei guerrieri. Nel 1473, due città gemelle, Tenoctitlan e Tlatelolco, si fusero insieme formando il Messico, ma ognuna aveva la propria piazza e il proprio palazzo reale. Durante il regno di Montezuma (1502-1520) i sacerdoti prevalevano sui nobili e avevano da