Elettricità

Article

August 18, 2022

L'elettricità (dal latino electricus, ulteriormente dal greco antico ἤλεκτρον) è un insieme di fenomeni causati dall'esistenza, dall'interazione e dal movimento di cariche elettriche. Il termine è stato introdotto dal naturalista inglese William Hilbert nella sua opera "On a magnet, magnetic body and a large magnet - the Earth" (1600), che spiega il funzionamento di una bussola magnetica e descrive alcuni esperimenti con corpi elettrificati. Ha scoperto che anche altre sostanze hanno la proprietà di essere elettrificate.

Storia

Molto prima che si conoscesse l'elettricità, la gente conosceva le proprietà del pesce elettrico. Antichi testi egizi risalenti al 2750 a.C. aC, questi pesci sono indicati come i "fulmini del Nilo" e sono descritti come i "protettori" di tutti gli altri pesci. Millenni dopo, i pesci elettrici furono riportati nuovamente da antichi naturalisti e medici greci, romani e arabi. Alcuni scrittori antichi, come Plinio il Vecchio e Scribonius Largus, hanno testimoniato l'effetto paralizzante delle scariche elettriche prodotte dal pesce gatto elettrico e dai raggi elettrici, e sapevano che tali scariche potevano viaggiare lungo oggetti conduttori. I pazienti affetti da disturbi come la gotta o il mal di testa venivano istruiti a toccare i pesci elettrici nella speranza che una scarica potente li guarisse.Le antiche culture del Mediterraneo sapevano che alcuni oggetti, come i bastoncini d'ambra, potevano essere strofinati con la pelliccia di gatto per attirare il polmoni oggetti come piume. Talete di Mileto fece una serie di osservazioni sull'elettricità statica intorno al 600 aC. a.C., da cui concluse che l'attrito rende l'ambra magnetica, in contrasto con i minerali come la magnetite, che non hanno bisogno di essere strofinati. Talete si sbagliava nel credere che l'attrazione fosse causata da un effetto magnetico, ma in seguito la scienza dimostrerà la connessione tra magnetismo ed elettricità. Per molto tempo, la conoscenza dell'elettricità non è andata oltre tali idee. Sebbene esista una teoria polemica basata sulla scoperta nel 1936 della cosiddetta batteria di Baghdad, che suggerisce l'uso di celle galvaniche in tempi antichi, non è chiaro se il manufatto citato fosse di natura elettrica.