Evers, Hans Heinz

Article

August 18, 2022

Hans Heinz Ewers (tedesco Hanns Heinz Ewers; 3 novembre 1871 […], Dusseldorf, Regno di Prussia - 12 giugno 1943 […], Berlino) - Scrittore e poeta tedesco, autore di storie mistiche e romanzi di orientamento gotico. Tra le opere più famose: "Spider", "Alraune", "Death of Baron von Friedel", completamento del romanzo incompiuto di Schiller "The Spirit Seer".

Biografia

Evers proveniva da una famiglia artistica: suo padre, Heirich "Heinz" Evers (1817-1885), era il pittore di corte del duca di Meclemburgo-Schwerin; sua madre, nata Maria Veert (1839-1926), scrittrice e traduttrice, compose fiabe, che attrassero anche suo figlio. Da bambino, il futuro scrittore era un bambino timido e sognatore con un spiccato amore per gli animali e una tendenza a sfidare - qualità che Evers ha trasmesso al suo eroe Frank Brown. Ha studiato a Dusseldorf, ha mantenuto la sua antipatia per la scuola guglielmina per il resto della sua vita. Ha iniziato a scrivere poesie all'età di 17 anni, la sua prima pubblicazione è stata l'elegia sulla morte di Federico III. Il giovane Evers si lasciava trasportare facilmente, componendo poesie sincere per la sua amata, così come odi rabbiose di gelosia quando rifiutato. Il modello più importante per Evers era Heinrich Heine, che viveva anche a Düsseldorf. Durante questo periodo, il desiderio di diventare uno scrittore, o almeno un commerciante è cresciuto a Evers, "o qualcosa che ti permetta di guardare il mondo intero". Dopo aver completato i suoi studi nel 1891, Evers fu chiamato come volontario di un anno per il servizio militare. Si unì al reggimento dei granatieri a Berlino. La vita notturna della grande città ha attratto il giovane più delle attività militari. Dopo 44 giorni, è stato dimesso dal servizio a causa della miopia. Quindi è entrato all'Università di Berlino presso la Facoltà di Giurisprudenza. Nel 1892 si trasferì a Bonn, studiò per due semestri a Ginevra. Più interessato ai piaceri della vita universitaria che ai suoi studi, Evers si unì alle corporazioni studentesche Normannia Berlin e Guestphalia, dove si guadagnò rapidamente la reputazione di duellante e prepotente e fu espulso due volte. Evers iniziò quindi il suo servizio legale a Neuss e Düsseldorf. Trascurò la giurisprudenza e si distinse rapidamente per il suo lavoro sciatto. Era impegnato in letteratura, filosofia, occultismo e ipnosi; quest'ultimo suonava sempre p