Chiesa dell'Icona della Madre di Dio del Segno (Yaroslavl)

Article

August 18, 2022

La Chiesa dell'Icona della Madre di Dio del Segno è una chiesa ortodossa nel centro storico di Yaroslavl, costruita presso la torre della fortezza di Vlasiev. Fu fondata nel 1861 sul luogo di una cappella in onore dell'Icona della Madre di Dio del Segno, dipinta sulla parete della torre nel XVII secolo.

Storia

L'immagine del Segno della Madre di Dio fu scritta sopra il cancello sul muro orientale della torre Vlasievskaya della Città di Terra durante la sua costruzione nel 1660. Ha personificato il patrocinio celeste e l'intercessione della città. Passando e guidando attraverso questi cancelli, il popolo di Yaroslavl si è segnato con il segno della croce e ha pregato davanti a questa santa immagine. Secondo la leggenda, all'immagine della Madre di Dio del Segno fu prima realizzata una scala in legno con una pedana, poi una piccola cappella lignea “su pilastri” fu attaccata al muro della torre, dove “c'è sempre un candela inestinguibile”. La cappella apparteneva alla vicina chiesa di Vlasiev. Il giorno della celebrazione di questa icona, il 27 novembre, è stata servita una veglia notturna. Nel 1736, la cappella fu trasferita al monastero di Afanasiev su richiesta dell'abate Jonah. Il motivo era la mancanza di fondi nel monastero, a seguito della quale l'arcivescovo Joachim ordinò: "All'immagine del segno della Madre di Dio, che si trova sulla torre delle porte di Vlasevsky, di inviare preghiere di Yaroslavl Afanasiev Monastero agli ieromonaci e tutte le elemosine che vanno a questa immagine sono usate a favore di quel monastero”. Nel 1779 fu eretta una cappella in pietra al posto di una in legno. Nel 1850, grazie agli sforzi dell'abate del monastero di Afanasiev, Innokenty, la cappella fu ampliata e decorata con dipinti all'interno. Nel 1861, a spese di Arseny Ivanovich Olovyanishnikov, fu eretta una chiesa in pietra sul sito della cappella, consacrata nel nome dell'icona del Segno della Madre di Dio. Il tempio rimase attaccato al monastero di Afanasevsky. Ben presto la chiesa divenne troppo affollata per i pellegrini che venivano a pregare davanti all'icona. Nel 1896 il vicario Ioanniky elaborò e concordò con la Duma cittadina un piano per ampliare il tempio di 6,4 m di lunghezza e 8 m di altezza. I lavori iniziarono nell'aprile 1897 e già il 21 dicembre la nuova chiesa fu consacrata da Sua Grazia Ioannikios. L'immagine venerata del Segno della Madre di Dio è rimasta al suo posto originale. Sul tempio fu eretta una cupola con una cupola dorata e una croce. Il lato esterno orientale del tempio era decorato con dipinti ad olio.