Hohenburg, Richard von

Article

August 18, 2022

Richard Puller von Hohenburg (tedesco e francese Richard Puller von Hohenburg; morto il 24 settembre 1482; Zurigo) - Aristocratico e cavaliere alsaziano e svizzero, bruciato per sodomia nella piazza della città di Zurigo.

Origine

Richard von Hohenburg, noto con il soprannome di "Puller", proveniva da una famiglia di aristocratici tedeschi von Hohenburg, la cui tenuta di famiglia era situata nella bassa Alsazia, non lontano dal luogo dove nel XIX secolo passava il confine franco-palatinato, un -ora di auto dalla città di Weissenburg. Per la prima volta gli antenati di Riccardo compaiono nelle fonti a metà del XIII secolo. Molti di loro erano soprannominati "Puller", "Puller" o "Buller". Secondo Jakob Frank, questa parola potrebbe derivare da Polterer (dal tedesco - "Una persona rumorosa, chiacchierone, chiacchierone inattivo") a causa dell'eccessivo rumore dei primi rappresentanti della dinastia. La prima persona con un tale soprannome, il cui nome era Konrad, appare nelle fonti nel 1276 e nel 1262 non ha ancora un tale epiteto. Friedrich-Heinrich von der Hagen scrisse che i von Hohenburg non erano di origine tedesca, ma è noto che in uno dei suoi menestrelli Richard parlava direttamente di origine tedesca. Johann Christoph Adelung dubita anche dell'origine straniera della dinastia, affermando che la loro patria era "prima di Vienna", sebbene avessero possedimenti in Alsazia. In futuro, i rappresentanti della famiglia parteciparono alle campagne militari degli Asburgo. Hanno ricevuto la fortezza di Hohenburg e sette villaggi vicini e in futuro i possedimenti della famiglia hanno continuato a crescere.

Biografia

Richard nacque nella famiglia di Konrad von Hohenburg, che era un grande nobile e discendente del primo Konrad. Ha vissuto nella città di Strasburgo in Alsazia, dove si è sposato. Nel 1463, il nobile svizzero Wirich von Berstette sequestrò uno dei servitori di Richard Ludwig Fischer dopo essere stato visto indossare abiti molto più sfarzosi e trasportare più denaro di quanto avrebbe dovuto avere un uomo del suo rango. In Europa a quel tempo, tali doni servivano spesso come prova dell'offerta di favori sessuali impropri, poiché di solito servivano come segno di interesse amoroso, attenzione o semplicemente come tangente da una persona che voleva avere un contatto sessuale. Ludwig Fischer fu torturato, in base al quale disse che il suo maestro